I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Presepi dal mondo, prosegue il successo della mostra a Frascati

gesu presepeFRASCATI (attualità) - Allestita nel Centro giovanile di piazza San Rocco

ilmamilio.it

Continua con grande successo di pubblico e di critica la mostra “Presepi dal mondo”, curata da Bernardo Iodice, voluta dalla Diocesi di Frascati e patrocinata quest’anno dal Comune di Frascati che l’ha inserita tra le manifestazioni del Natale frascatano.

In contemporanea in Cattedrale sono stati esposti altri presepi, preparati per l’occasione da maestri presepisti frascatani: sono presenti opere di Mario Corsi, Massimo Mancini, Camillo Marcotulli, Mireille, Massimo Litta, Paolo Paladini e Fiorella Silvi.

La mostra è allocata negli spazi del Centro giovanile San Rocco, nel palazzo vescovile (piazza San Rocco), e sarà aperta fino al 7 gennaio e, poi, fino al 31 gennaio solo su prenotazione.

La riscoperta del valore e del significato del presepio, come luogo centrale del ricordo della nascita di Cristo, è forte e trascinante anche alla luce della lettera apostolica di Papa Francesco che ne ha esaltato la capacità di rappresentare con immediatezza il mistero della nascita del Salvatore.

La presenza di tanti presepi, provenienti da tutti i quattro continenti e rappresentativi di una settantina di Nazioni, è il segno dell’universalità della fede in Cristo: stessa fede pur nella diversità della sua rappresentazione.

mercatino natale frascati 191201

Il presepio è, forse, oggi con la sua manifestazione in materiali e contesti diversi, con la sua rappresentazione con caratteri somatici diversi il modo migliore di rendere evidente un pensiero universale con una logica molte volte portata a chiudersi all’interno del proprio piccolo mondo.

I commenti lasciati a margine della mostra stanno a significare come sia importante condividere scelte del genere che, lungi dal dividere, come vorrebbero taluni pseudo-educatori, creano momenti di condivisione al di là delle ideologie e delle stesse religioni.

Immediati e sintetici i giudizi dei bambini per lo più attratti dalla bellezza della mera rappresentazione o dalla particolarità del materiale utilizzato, articolati e più pertinenti al tema della nascita di Cristo e al suo significato per l’uomo d’oggi quelli degli adulti.

La mostra è aperta ogni pomeriggio dalle 18 alle 20 e nei prefestivi e festivi anche la mattina dalla 10 alle 13.

Un’occasione da non mancare per un viaggio tra i popoli della Terra alla ricerca del mistero della nascita di Cristo.