I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Genzano, rifiuti nel cortile della scuola. Le parole del sindaco Lorenzon

GENZANO (politica) - Dopo le grandi polemiche di ieri

ilmamilio.it

cioli2

"Da lunedì nel cortile della scuola De Amicis sono ammassate buste e spazzatura. Preoccupa che un tale stato di degrado si sia verificato all’interno di una scuola, punto di riferimento costante per tutti i cittadini, su cui questa amministrazione rivolge una particolare attenzione per la funzione socio-educativa che ricopre. 

Da un punto di vista amministrativo le scuole devono essere viste come un’utenza privata, il cui responsabile ultimo è il dirigente scolastico.  A Genzano è in funzione ormai da anni il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti a cui tutte le attività commerciali e non devono attenersi, proprio come previsto dal Regolamento di igiene urbana. Ieri ci siamo attivati – nonostante non fosse di nostra competenza – per la rimozione di quei rifiuti. 

Oggi inizia il servizio mensa ed era inaccettabile un tale livello di degrado igienico-sanitario. Sono tutt’ora in corso indagini per far luce sull’accaduto e verificare le responsabilità. Abbiamo convocato i dirigenti scolastici delle scuole del territorio per la prossima settimana, proprio per evitare il ripetersi di una situazione del genere. Ci battiamo per contrastare il degrado urbano effettuando i dovuti controlli e punendo i trasgressori con le opportune sanzioni".

Così il sindaco di Genzano, Daniele Lorenzon, sul caso immondizia nella scuola De Amicis.