I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Divino Amore Marino, il Tar dà ragione alla lottizzazione Cristina. Palozzi: "Comune guidato da cialtroni"

cristina divinoAmoreMARINO (politica) - Il consigliere regionale commenta quanto accaduto. "Chi pagherà i danni milionari che ora la società chiederà al Comune?"

ilmamilio.it

cioli2

Un durissimo post pubblicato qualche minuto fa dal consigliere regionale Adriano Palozzi per descrivere quanto accaduto in merito ad una lottizzazione al Divino Amore.

selasai mam

"Il comune di Marino - scrive l'ex sindaco - guidato da questa banda di cialtroni grillini revoca una concessione regolarmente rilasciata in località Divino Amore alla società Cristina! Il TAR del Lazio, come è giusto che sia, boccia l'atto del Comune e riabilita la concessione edilizia della società Cristina! Ora chi pagherà i danni milionari che la società Cristina chiederà? Il sindaco e la giunta dei cialtroni? I consiglieri comunali grillini? Sarà mia cura depositare nei prossimi giorni la richiesta di risarcimento danni alla corte dei conti indirizzata a tutta la maggioranza cialtrona e grillini di Marino! Gli incapaci al governo sono solo incapaci e niente altro!".

petra2011 1

Commenti   

0 #1 Marcantonio Cervini 2017-09-20 20:55
Il povero Palozzi sfodera una serie di strafalcioni in poche righe di comunicato:
1 - il Comune di Marino non ha revocato la concessione, ma l'ha sospesa
2 - la località non è il Divino Amore ma Mugilla
3 - non ci sono danni poiché il giudizio non c'è ancora stato
4 - Chi paga i danni ? Essendo una determina dirigenziale la domanda è quantomeno scema...
5 - il Palozzi furioso non deposita un bel nulla e nessuna richiesta risarcimento visto che il Tribunale non si è ancor espresso
6 - in merito ai cialtroni grillini, meglio cialtroni che padrini politici di un condannato.........
Lo sbavante Palozzi, ex Sindaco, al quale paghiamo un profumato stipendio alla regione Lazio per scaldare la poltrona,cacciato con la sua parte politica dai suoi stessi concittadini, farebbe bene a tacere prima di aprire bocca; non si erano mai lette in 10 righe di comunicato ben 6 palesi errori-strafalcioni.
Citazione