I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Grottaferrata, nuovi posizionamenti in maggioranza con Italia Viva (e Forza Italia?)

 

Risultati immagini per comune di grottaferrata mamilioGROTTAFERRATA (attualità) – Oltre a Bosso, anche Andreotti strizza l’occhio alla formazione dell’ex Premier.

ilmamilio.it

All’interno della maggioranza (sempre meno civica) del sindaco Andreotti stanno emergendo nuove strategie e collocazioni. Ormai note le simpatie di Marco Bosso per Italia Viva, sancite con tanto di foto di gruppo assieme agli aderenti dei Castelli Romani, i fedelissimi di Andreotti, sindaco compreso, si muovono per trovare nuovi appigli.

In città è voce comune, anche da fonti di maggioranza, che lo stesso primo cittadino non avrebbe nascosto le sue simpatie alla formazione renziana, tanto da partecipare ad alcuni incontri informali e conviviali. Non c’è nulla di strano o di male in tutto questo (ognuno si posiziona come vuole, salvo fino a quando fa finta di essere equidistante), ma ciò fa intendere i meccanismi che si stanno muovendo ancora una volta dentro all’area che guida l’amministrazione. Chi siede tra i banchi del governo della città, da quanto si è compreso, non farà mai pubblica adesione in aula consiliare, visto che altrimenti verrebbe a saltare l’impalcatura civico-amministrativa sbandierata di facciata. Civici in casa, schierati fuori. Un film già visto.

Leggi anche:   Foto di gruppo per ItaliaViva dei Castelli romani: ECCO chi c'è

C’è sempre da interpretare quali forme di sussistenza adotterà Italia Viva, sul piano locale, avendo in minoranza Fabrizio Mari (a meno di clamorose sorprese) e in maggioranza altri aderenti (perché pare che Bosso e Andreotti non siano i soli che in questi giorni hanno partecipato a contatti e cene di stretto giro).

Sempre nella maggioranza andreottiana sta emergendo la spiccata simpatia del consigliere Federico Pompili per l’ambito intorno a Forza Italia. Sia nell’occasione delle iniziative legate ai diritti per l’infanzia e sia per l’ipotetica complanare di Via di Rocca di Papa, l’esponente ha dato grande visibilità alla deputata Maria Spena. Tra questo ambito politico e il consigliere più votato del consiglio, affermano le consuete fonti interne al Palazzo, pare ci sia stata recentemente una saldatura. Anche qui discorso da monitorare con attenzione. Siamo di fronte ad una ulteriore 'piattaforma' in allestimento per candidature potenziali a sindaco nelle amministrative del 2022? In questo caso i discorsi sembrano essere davvero prematuri (e complicati), però non è peccato pensarci.

Insomma, dopo PD, Insieme, Piazza Grande, sostegni a Zingaretti vari e sporadici tentativi nel centrodestra, la maggioranza del Comune di Grottaferrata, dove ognuno alla fine sta per conto o lavora a gruppetti e gioca poco di squadra, sembra stia trovando nuove case per edificare le proprie iniziative o le sue ‘protezioni’ in ambito sovracomunale.

191114 aeci

C’è da scommettere, a seconda di come tirerà il vento, che l’aria cambierà ancora. In questo senso non è un caso, forse, che nel centrodestra si vogliano tentare le prime manovre per la costituzione di una casa comune. Il movimento Vivere Grottaferrata ha già lanciato un primo appello, sottolineando (ed anche questo non sembra essere un caso), che chi non sosterrà la causa del centrodestra apertamente sin da ora, senza nascondersi dietro bandierine in minoranza e maggioranza, sarà fuori da giochi e avrà le porte chiuse in faccia.

Un fatto è certo: a due anni e mezzo dal voto sono già iniziati i movimenti di truppa. D’altronde la soglia psicologica del 2020 (l’anno di mezzo dopo il quale il mandato consigliare andrà velocemente in discesa verso la fine) è arrivato.

 

 

 

 

Commenti   

0 #2 specchiospecchio 2019-11-24 07:03
delle mie brame, a quelli a cui avranno chiuso in faccia una porta, si aprirà un portone del rancoroso carletto :eek: quello che ti dice entra in "azione" :-* ?
Il carletto è quello che "dà e darà" a tutti i politicanti di dx e sx e cinici di ogni specie, una seconda :eek: , una terza :sad: , una quarta :cry: , una quinta :oops: occasione e pure a quelli che hanno già una tessera di partito = quelli dalla memoria di un criceto :P a Gtf gli stessi da sempre :-*
In un paese ITALIA dove nessuno più legge una carta (documento) e in un paesello che si è "auto"definito del LIBRO, che nessun conjio legga è cosa nota a tutti. Non leggono neppure gli editoriali del direttore. Figurarsi leggere i commenti NON pubblicati :P ;-)
folle pretendere di ottenere risultati diversi facendo sempre le stesse cose con le stesse persone
scusi redazione, i conji...oni possono mutarsi in sardine?
Citazione
0 #1 noicheNON 2019-11-23 10:35
crediamo alle coincidenze e neppure al destino, NOI non siamo così giovani da sapere tutto, sappiamo però che "accà uniscono è fesso" e che i bilanci di questi 2anni e mezzo sono stati fallimentari.
Mentre il bilancio del "bilancio comunale" è stato : " i fig.. .so ' piezze 'e core", non si poteva non approvare :eek: :eek: scusi redazione, un conflitto di interessi personali così eclatante, a Frascati, avrebbe fatto parlare :P :lol:
L'unico scoglio a questa deriva sovranista di capi&capetti dall'EGO ipertrofico, si contrasta con gli articoli del direttore e con i commenti che riportano FATTI e non delazioni e volgarità
Certo che per raggruppare il CDX si muove il legaiolo sotto mentite spoglie, la dice lunga su cosa saranno le prossime edificazioni :oops: con i sempre lì stess
La sezione degli articoli "correlati" ai FATTI&personaggi in cerca di autore, sarà la sezione più interessante...NO?
Citazione