I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Grottaferrata: l'ex assessore Mirko Di Bernardo sfida a singolar tenzone Andreotti e Vergati

diBernardo grottaferrata4 ilmamilioGROTTAFERRATA (politica) - La proposta lanciata nel corso dell'incontro pubblico di FareRete

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

E' stato senza dubbio uno dei momenti cult dell'incontro di ieri pomeriggio organizzato presso l'ex teatro del Sacro Cuore da FareRete.

LEGGI FareRete Grottaferrata bussa forte: "Andreotti ha tradito il suo mandato, il sogno si è trasformato in incubo"

L'ex assessore Mirko Di Bernardo ha aperto il suo intervento senza peli sulla lingua. "Diciamo subito una cosa: pochi giorni prima di essere cacciato dalla Giunta, mi era stato chiesto di passare alla lista Andreotti, come se fosse una condizione per farmi restare nell'Esecutivo. Come ho detto in passato, però, non c'è mai stato alcun accordo di staffetta, tutte storie inventate". Prova ne sia il fatto che Andreotti per scegliere il sostituto di Di Bernardo, nominato in Santilli, ha impiegato tre mesi.

Poi Di Bernardo ha lanciato la sua sfida: "Non mi è mai stato spiegato chiaramente il motivo per cui sono stato cacciato. Sfido dunque il sindaco Luciano Andreotti ed il suo vicesindaco Luciano Vergati ad un confronto pubblico".

L'ex assessore lancia il suo guanto di sfida. Chissà se Andreotti, che proprio un anno fa aveva lanciato identica sfida al senatore Dessì (LEGGI Grottaferrata: il sindaco Andreotti sfida il senatore Dessì a singolar tenzone) accetterà la proposta "scandalosa" del suo ex collaboratore.

Noi siamo pronti a scommettere.