I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

“Cambiamo” si organizza in provincia, in tanti a Pomezia per la presentazione del comitato

POMEZIA (politica) - presentazione alla presenza del consigliere regionale Adriano Palozzi, fra i fondatori nazionali di "Cambiamo"

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Amministratori e cittadini da tutto il territorio per la presentazione a Pomezia del Comitato Promotore della Provincia di Roma di “Cambiamo”.

A fare gli onori di casa nella splendida cornice pometina del hotel Simon, Massimiliano Giordani, consigliere comunale di Ardea e responsabile del neonato comitato promotore “Cambiamo” Provincia di Roma che “sarà formato da trenta persone su tutto il territorio provinciale” ha chiarito l’amministratore ardeatino.

Di seguito i nomi dei componenti, oltre a Massimiliano Giordani: Attilio Arnese, Manrico Berti, Massimo Cacciotti, Gianluca Caratelli, Giancarlo Coltella, Umberto Crivellone, Roy Fawas Deiana, Anna Delle Chiaie, Mirko Di Buò, Gabriella Di Tommaso, Silvia Fidanza, Mara Fortuna, Luigi Galdiero, Romano Giovannetti, Roberto Grossi, Riccardo Iannuzzi, Gianluca Lauri, Francesco Lopez, Salvatore Orsomando, Mirta Paganelli, Giuliani Peretti, Giuseppe Pezzuto, Fausto Pietroni, Flavio Pucci, Joe Recchia, Stefano Roma, Mario Russo, Enzo Sparviero, Anna Maria Tarantino, Roberto Trinca.

“La politica deve tornare fra la gente per dare risponde alle loro istanze” ha concluso Giordani.

A seguire è stata la volta del consigliere regionale Pasquale Ciacciarelli, componente insieme ad Adriano Palozzi, del gruppo “Cambiamo” alla Pisana.

“Il percorso è complicato ma sta portando ottimi risultati nel Lazio e nel centro Italia. Adriano Palozzi sta lavorando instancabilmente per questa causa. Invito i cittadini e gli amministratori presente a farci presente le problematiche del territorio da portare all’attenzione, insieme al collega Palozzi, del Consiglio Regionale del Lazio. Stiamo facendo e continueremo a fare un’opposizione costruttiva alla disastrosa amministrazione Zingaretti” ha spiegato il politico eletto nel collegio di Frosinone.

L’ex forzista Mario Abbruzzese ha spiegato, invece, il percorso dei numerosi fuoriusciti da Forza Italia per entrare a far parte di Cambiamo.

“Non condividevamo più l’impostazione – ha esordito l’ex presidente del consiglio regionale del Lazio – Abbiamo il compito di portare sul territorio una struttura organizzativa per essere protagonisti nelle prossime elezioni nazionali e regionali. Sono certo che vinceremo in Emilia Romagna ed il governo esploderà. Dovremo essere pronti per cambiare davvero il modo di governare questo Paese” ha tuonato Abbruzzese.

Le conclusioni sono state affidate al consigliere regionale Adriano Palozzi, fra i fondatori nazionali di Cambiamo. Anche l’ex sindaco di Marino ha chiarito il perché della scelta di lasciare il partito di Silvio Berlusconi

“In Forza Italia non c’era la voglia di crescere, inoltre siamo stati sempre sopportati più che supportati. Abbiamo contestato le scelte calate dall’alto. In Cambiamo funziona diversamente. Sono consapevole che occorre tempo per radicarsi sui territori, stiamo costruendo le basi solide per esistere. Il 23 e 24 novembre presenteremo i nostri programmi e la ricandidatura di Giovanni Toti alla Regione Liguria, a Genova. In quell’occasione abbiamo intenzione di presentare alla stampa i circa settecento amministratori che hanno aderito al progetto. Stiamo lavorando sui contenuti per essere presenti in ogni Comune del Lazio” ha concluso Adriano Palozzi.