I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Terremoto: dopo la botta da 4.4 di ieri alle 18.35 altri 60 eventi al confine tra Abruzzo e Ciociaria

terremoto balsorano pescosolido ilmamilioROMA (attualità) - Alle 00,19 di oggi magnitudo 3.5. Una serie intensa

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Oltre 60 eventi, scosse, dalla botta di magnitudo 4.4 delle 18,35: trema con grande continuità la terra al confine tra Abruzzo e la Ciociaria, con epicenti localizzati tra Balsorano e Pescosolido.

LEGGI Botta di terremoto ai Castelli romani: una forte scossa nettamente avvertita. 4.4 tra Abruzzo e Ciociaria

Si tratta nella maggioranza dei casi di scosse di lieve e lievissima entità, ma alle 00.19 di questa notte si è verificata un'altra scossa significativa di 3.5. Oltre a quella, sperando che lo sciame sia presto destinato a spegnersi, altre 4-5 scosse di magnitudo superiore al 2.

In molti dei Comuni della zona interessata da questi eventi le scuole oggi sono rimaste chiuse per le verifiche statiche del caso.

Queste repliche non sono comunque state avvertite ai Castelli romani dove, di contro, la scossa delle 18,35 di ieri è stata nettamente percepita in tutto il comprensorio ed anche nella Capitale

radioRomaCapitale2 ilmamilio