I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Vino dei Castelli conservato tra sporcizia e ruggine: sequestrati 20mila litri tra Frascati e Velletri

VELLETRI (cronaca) - Operazione dei carabinieri del Nas

ilmamilio.it

Altro che prelibato nettare di Bacco. Vino conservato in pessime condizioni igienico-sanitarie, tra ruggine e sporcizia. Sono stati i carabinieri del Nas, Nucleo antisofisticazione, ad operare un sequestro record di circa 20mila litri di vino dei Castelli romani: rosso e Igt (indicazione geografica tipica) bianco Lazio.

L'operazione è stata condotta dai militari tra Velletri e Frascati ma ha coinvolto anche altri comuni dell'area dei Castelli romani.

Norme totalmente ignorate, cantine vinicole prive di ogni requisito per la produzione o conservazione di alimenti: in più, di fatto, la totale assenza di precauzioni contro l'assalto degli animali infestanti. Il quadro in cui si sono trovati i militari del nucleo antisofisticazioni si arricchiva di sporco diffuso e contenitori di conservazione e di produzione del vino caratterizzati dalla costante presenza di ruggine.

I titolari delle cantine interessate ai controlli che hanno messi in evidenza le gravi irregolarità sono stati successivamente deferiti all'autorità giudiziaria. Il bilancio finale dell'operazione arriverà comunque tra pochi giorni.

radioRomaCapitale2 ilmamilio