I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Il dialetto di Colonna, le poesie di Fausto Giuliani e il "ddindarolu" diventano la tesi di Laurea di Matteo Curiale

matteo tesi colonna ilmamilioCOLONNA (attualità) - Il giovane di Monte Compatri si è laureato in Lettere nelle scorse ore

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Il dialetto colonnese insieme a quello che per decenni è stato il simbolo del piccolo paese di Colonna, il "dindarolo" (il serbatoio dell'acqua in pieno centro storico abbattuto due anni fa perché pericolante) diventano materiale per una tesi di laurea in Lettere.

LEGGI Colonna, il "dindarolo" non c'è più. Lo skyline del comune castellano cambia per sempre

E' il lavoro svolto da Matteo Curiale, giovane neo leurato di Monte Compatri che ha voluto spiegare, che attraverso le poesie di Fausto Giuliani, oggi sindaco, ha voluto raccontare la tradizione del dialetto di Colonna.

A spiegarlo è proprio Fausto Giuliani. "Non capita spesso che i tuoi testi vengano studiati ed analizzati a proposito di una tesi di laurea in Lettere. Ed invece stamattina ho avuto il grande onore di presenziare alla discussione della tesi di Matteo Curiale, studente abitante nella vicina Montecompatri, che si è brillantemente laureato con lode presso l'università di Tor Vergata (relatore il Chiar.mo Prof. Pietro Trifone).

Il titolo della tesi "U ddindarolu - tradizione ed innovazione in un poeta dialettale di Colonna" lascia facilmente immaginare come il lavoro svolto si sia focalizzato sui miei scritti raccolti da più di 25 anni ad oggi. Matteo ne ha inseriti circa 80.

laurea curiale poesia colonna ilmamilio

Una grande soddisfazione per me, per tutti i Colonnesi e per quanti amano ed apprezzano il dialetto in ogni sua più variegata forma espressiva. E complimenti a Matteo che ringrazio per il lavoro svolto con cura, professionalità e competenza.

Anche grazie a lui sono certo che U ddindarolu, che tanti di noi ricordano con nostalgia, continuerà a vivere ed a rappresentare un qualcosa di indimenticabile per l'intera comunità colonnese".

A rinforzare il concetto è il post pubblicato poco fa dal senatore Pd Bruno Astorre, colonnese doc. "Concedetemi questa piccolissima parentesi di puro campanilismo. Oggi Matteo, un ragazzo di Monte Compatri, ha discusso la sua tesi di laurea sul dialetto colonnese, il dialetto del mio paese. E già a leggere il titolo "u ddindarolu" mi si riempie il cuore e mi sento così orgoglioso delle mie radici e del fatto che c'è qualcuno che, proprio come me, le trovi belle e da valorizzare".

radioRomaCapitale2 ilmamilio