I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Monte Porzio Catone, mense scolastiche: il chiarimento dell'Amministrazione comunale

MONTE PORZIO CATONE (attualità) - Anche alla luce delle ultime polemiche di queste ore in avvio di anno didattico

ilmamilio.it

Dall'Amministrazione comunale, in merito ancora alle mense scolastiche e anche in replica alle proteste di un genitore (LEGGI l'articolo di oggi), riceviamo e pubblichiamo.

selasai mam

"In riferimento alle richieste di PASTO DOMESTICO in alternativa al Servizio di REFEZIONE SCOLASTICA per i bambini frequentanti la scuola primaria dell'Istituto comprensivo "Don Milani", si fa presente che: al fine di tutelare in primis i bambini per i quali i genitori hanno optato per il pasto da casa, ma anche per tutelare i bambini che, al contrario, usufruiscono del pasto presso la refezione scolastica - e per i quali i genitori hanno presentato regolare domanda di iscrizione al servizio - si precisa che nel primo caso i suddetti BAMBINI NON POSSONO ACCEDERE AI LOCALI MENSA.

La motivazione è soprattutto di carattere sanitario/igienico ed è finalizzata a tutelare sia i bambini che utilizzano il pasto alternativo, sia i bambini che usufruiscono del servizio di refezione scolastica per possibili eventuali scambi di cibo che potrebbero creare disagi ad alcuni bambini i quali hanno problemi di allergie.

Si precisa, inoltre, che i genitori che hanno presentato al protocollo del Comune la richiesta di PASTO DOMESTICO hanno espresso una formale VOLONTÀ a non usufruire del servizio di ristorazione a differenza dei genitori che NON HANNO provveduto ancora a fare l'iscrizione al Servizio.

Ad ogni buon fine si precisa che, come consuetudine, nessun bambino i cui genitori per vari motivi non hanno presentato la domanda entro i termini previsti, È MAI RIMASTO A DIGIUNO, come peraltro previsto dal regolamento vigente che all'art. 3 prevede testualmente: L’ufficio Scuola, prima dell’inizio dell’anno scolastico, acquisisce dai competenti organi scolastici gli elenchi degli iscritti alle istituzioni scolastiche con servizio di mensa, riceve dagli stessi in corso d’anno le comunicazioni sulle variazioni intervenute nelle frequenze scolastiche dei bambini e procede a verificare presso le scuole stesse la corrispondenza fra gli iscritti al servizio e gli effettivi fruitori del servizio stesso; gli utenti che a seguito di detti controlli risultano fruire del servizio in assenza di regolare iscrizione verranno invitati con lettera raccomandata a perfezionare l'iscrizione entro il termine di 15 giorni. Trascorso tale termine sarà applicata la tariffa massima (senza la quota di compartecipazione del Comune) e il Comune potrà trasmettere i dati anagrafici, acquisiti dalla scuola e tramite l'ufficio anagrafe di competenza, direttamente alla ditta appaltatrice del servizio ritenendo implicito da parte dell'utente il consenso al trattamento dei dati personali acquisiti.

Si ribadisce pertanto che:

  1. I bambini iscritti regolarmente al servizio di refezione scolastica possono mangiare presso il refettorio;
  2. I bambini non iscritti al servizio di refezione scolastica (ai quali verrà nei prossimi giorni inviata una comunicazione) possono mangiare presso il refettorio;
  3. I bambini per i quali i genitori fanno fatto FORMALE RICHIESTA DI PASTO DOMESTICO non possono mangiare presso il refettorio.

Tutto ciò premesso,

L'Amministrazione comunale e la Dirigenza scolastica ribadiscono quanto già comunicato nella riunione con i genitori che si è tenuta presso la Biblioteca scolastica sita in Via Costagrande, il giorno 22 agosto 2017 ovvero:

LE FAMIGLIE INTERESSATE AL PASTO ALTERNATIVO POTRANNO:

  1. Ritirare i propri figli da scuola per la pausa pranzo e riportarli alla ripresa delle lezioni, in alternativa al pasto presso il refettorio scolastico, previa presentazione di apposita istanza presso l’Ufficio di segreteria scolastica e in base al turno mensa della classe di appartenenza.
  2. Iscrivere i propri figli al servizio di refezione scolastica. La domanda va presentata, utilizzando gli appositi moduli da ritirare presso l'URP, oppure scaricabili dal sito web comune.monteporziocatone.rm.it".