I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Ardea, Polizia Locale sequestra un'area a ridosso del 'fosso della Pescarella' - FOTO

ARDEA (cronaca) - Operazione del gruppo di agenti guidati dal dirigente Sergio Ierace  in una zona a ridosso dei Castelli romani
 
ilmamilio.it
 
La Polizia Locale di Ardea, guidata dal Dirigente Sergio Ierace, ha proceduto in data odierna al sequestro di un area, posizionata a ridosso del fosso denominato “ fosso della Pescarella”, utilizzata da un italiano, residente nel Comune di Ardea, come discarica.
 
Il fosso parte da sotto Cecchina (Albano Laziale), in Via Montagnano, ed è ridosso dei Castelli Romani.
 
La segnalazione, giunta al Comando di via Laurentina, ha attivato i caschi bianchi di Ardea che hanno in pochissime ore, da tale segnalazione, scoperto colui che aveva accumulato un enorme quantitativo di materiali inquinanti verso il canale, creando così un potenziale pericolo d’ inquinamento delle falde acquifere e del terreno circostante. L’ uomo raggiunto dalla Polizia Locale di Ardea è stato identificato e ha giustificato l'accaduto tentando di spiegare l occasionalità’ del materiale depositato, fatto questo che in corso di accertamento non ha trovato oggettivo riscontro nella realtà. L’area è’ stata così sequestrata ai sensi del Dlgs 152/06 e l'uomo è stato differito alle autorità. 
Sono in corso ulteriori indagini circa l’eventuale concorso di altre persone nell’illecita attività posta in essere e bloccata da l’odierno intervento della Polizia Locale di Ardea.
 
In merito il Sindaco di Ardea, complimentandosi per l'operazione, ha dichiarato: "Spesso il grosso problema è identificare gli autori di queste discariche, stavolta è andata diversamente. Quando si ha sentore di possibili illeciti, però, occorre sempre rivolgersi alle autorità competenti".
 
Anche il comune prossimamente metterà a punto altre iniziative per il controllo dei fossi al fine di localizzare quelle problematiche che portano all'inquinamento dei canali e anche del mare.