I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Regione Lazio: 6 milioni di euro di contributi per i comuni in zona sismica

Risultato immagini per prevenzione sismicaIl Lazio è la prima regione in Italia a intervenire a fondo perduto nella prevenzione sismica in favore dei privati. Il bando prevede contributi fino al 30% del totale per progettazione, rilievi, direzione dei lavori, sicurezza, collaudi, studi, indagini ed esecuzione delle opere strutturali

ilmamilio.it

Pubblicato sul BURL il bando per la concessione di contributi alla realizzazione di interventi di adeguamento sismico per i proprietari di abitazione principale nei comuni in zona sismica.

Cosa prevede? La Regione concede contributi in conto capitale per un totale di 6 milioni di euro nel biennio 2019 – 2020, in misura non superiore al 30% della spesa ammissibile, per progettazione, rilievi, direzione dei lavori, sicurezza, collaudi, studi, indagini ed esecuzione delle opere strutturali. Le domande dovranno pervenire entro 90 giorni dalla data di pubblicazione sul BURL. 



“Con questo bando prosegue l’attuazione della cosiddetta ‘Legge Pirozzi’, votata all’unanimità lo scorso anno da tutto il Consiglio Regionale del Lazio - commenta l’assessore ai Lavori Pubblici e Tutela del Territorio, Mobilità Mauro Alessandri, che ha aggiunto: il Lazio è la prima regione in Italia a intervenire a fondo perduto nella prevenzione sismica in favore dei privati, distinguendo in modo selettivo tra i comuni del cratere e rendendo più rapide le azioni di ricostruzione. Ora procediamo spediti per realizzare le altre azioni previste dalla legge”.