I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

La depressione colpisce di più le donne e va curata

ATTUALITÀ - la depressione troppo spesso viene sottovalutata

ilmamilio.it 

"Tra 20 anni sarà più diffusa di cancro e Aids, oggi è la seconda malattia causa di disabilità e morte dopo le malattie cardiovascolari. La depressione troppo spesso viene sottovalutata, invece deve essere trattata al pari di qualunque altra patologia: colpisce di più le donne e per superarla non basta la forza di volontà". Lo afferma Paola Vinciguerra, psicoterapeuta, Presidente Eurodap Associazione Europea Disturbi da Attacchi di Panico, in vista della Giornata europea sulla depressione 2019 che si celebra il 19 ottobre.

Nel nostro Paese, secondo le ultime stime, soffrono di depressione più di 3 milioni di persone e, di questi, più della metà è rappresentata dal sesso femminile. La depressione è un disturbo psichico caratterizzato da un bassissimo tono dell'umore che si protrae per la maggior parte della giornata, al di là degli eventi esterni. "Questo stato di tristezza perenne è accompagnato da malumore, pensieri negativi verso se stessi, gli altri e il futuro. Il Black dog, come lo hanno imparato a chiamare gli americani, è un cane nero che ti fa sempre compagnia, che ti succhia l'energia vitale impedendoti di vivere a pieno la vita come un tempo - afferma l'esperta -.

191015 sfaccendati

Chiedere aiuto, per chi ne soffre, può essere molto difficile in quanto si crede che nessuno possa comprendere la propria condizione e quando lo si riesce a fare difficilmente si ricevono le cure adeguate. Ciò non toglie che bisogna sempre consultare un esperto in caso di sospetta depressione e iniziare immediatamente una cura prima che questa si cronicizzi". Soltanto da poco si sta prendendo in seria considerazione (grazie anche agli studi medico-scientifici) la pratica dello Yoga, Meditazione, come sentiero verso la guarigione. La meditazione aiuta in maniera naturale a combattere ansia e depressione. Stando ai risultati di una ricerca pubblicata qualche anno fa, dalla Johns Hopkins University School of Medicine sulla rivista JAMA Internal Medicine sarebbero sufficienti 30 minuti di esercizio giornalieri per migliorare il proprio stato di salute. Alcuni progressi di un certo rilievo sono stati evidenziati nei soggetti, per quanto riguarda l’ansia e la depressione, dopo circa 8 settimane di pratica meditativa, nello specifico una serie di esercizi che traggono origine dalla forma buddista della “meditazione di consapevolezza”.

Contro ansia e depressione possono essere quindi d’aiuto alcune pratiche di respirazione tipiche dello yoga, oltre alcune posizioni facili da eseguire per ritrovare il proprio benessere psicofisico.

consorzio ro.ma

Marco Staffiero (nome spirituale Ardas Sadhana Singh) è insegnante certificato di Kundalini Yoga, il suo diploma è riconosciuto a livello internazionale dal KRI (Kundalini Research Institute) e dall’IKYTA (International Kundalini Yoga Teacher Associations) e a livello nazionale dalla UISP – Area Discipline Orientali. Ha seguito il corso di formazione insegnanti con Guru Shabad De Santis, il primo insegnante di Kundalini Yoga in Italia, presso il centro Yogi Bhajan Akhara, a Roma. Attualmente insegna a Frascati, Grottaferrata, Ariccia, e Roma. Inoltre, ha conseguito la certificazione per l’insegnamento Yoga ai bambini, con l’insegnante Gurudass Kaur, cofondatrice del primo centro di Kundalini Yoga a Barcellona e fondatrice di un programma di Yoga per bambini chiamato “Chilplay Yoga, The Yoga of Fun”. E’ laureato in Scienze Politiche - Relazioni Internazionali e dal 2009 è iscritto all’ordine dei giornalisti del Lazio. Approfondisce come giornalista e studioso diverse tematiche, che riguardano le discipline olistiche, le medicine alternative, la sana alimentazione e il benessere psico-fisico. Collabora on line con “Il Giornale dello Yoga“ e "Yoga Magazine".Con il quotidiano “L’Osservatore d’Italia” e con “Il Format info” si occupa di malattie ambientali, elettrosmog e salute. Inoltre, è responsabile della rubrica Benessere e Salute del quotidiano on line “ilmamilio.it”. Attraverso la conoscenza di tematiche legate alla Geobiologia, collabora con la Bioriposo, dove effettua misurazioni (con degli strumenti tecnici brevettati) dei nodi di Hartmann, di onde elettromagnetiche ecc., dando vita a conferenze sull'argomento in vari centri olistici e non solo.  Info www.yogacastelliromani.it