I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Monte Porzio Catone, Pulcini replica agli attacchi dell'assessore Minucci

MONTE PORZIO CATONE (politica) - Il consigliere di minoranza risponde all'amministratore

ilmamilio.it

Dal consigliere di "Viviamo Monteporzio", Massimo Pulcini, in replica all'assessore Gianluca Minucci riceviamo e pubblichiamo.

"L'assessore Minucci travolto in questi mesi dal caos che lui stesso ha creato sulle tariffe mensa-scuolabus prova a improvvisare polemiche con l'evidente tentativo di confondere i cittadini. Trovo sbalorditiva la sua verve proprio mentre tutti (non solo le opposizioni consiliari)ne chiedono le dimissioni. Ma veniamo al suo strampalato comunicato stampa (LEGGI l'articolo di ieri).

Nel tentativo di addebitarmi responsabilità inesistenti prova a creare un legame tra il regolamento mensa del 2008 (che allora dettava la linea sulla tariffa forfettaria resa necessaria in quel momento storico che dovrebbe conoscere bene perchè c'era anche lui...) e l'assurdo rincaro tariffe di cui si è macchiato quest' anno. Gli ricordo ancora oggi che in mezzo a questo arco di tempo, per ben 5 anni, con l'amministrazione Gori i genitori non residenti pagavano una retta sostenibile mentre i residenti 2 euro al giorno (46 al mese) e fino al suo disastro non si sono mai sognati di protestare. Che caspita c'entra poi mettere in mezzo pure le opere di miglioria svolte dalla ditta erogatrice del servizio ?!  Voleva che i bambini continuassero pure a mangiare in ambienti inadeguati ? L'assessore deve smettere di dire inesattezze, la sua prima menzogna accompagnò il primo rincaro già lo scorso anno (ribadita quest'anno!) quando comunicò che l'amministrazione Gori aveva tenuto basse le tariffe a causa di una compartecipazione inferiore al 50% che non rispettava le normative di legge (quando la legge 243 del d.lgs. 267/2000 lo consentiva ampiamente e lo consente tutt' ora).

Non si può passare di bugia in bugia. Perchè piuttosto non si è adoperato per coloro che, a questo punto in maniera sacrosanta, chiedevano il pasto da casa ? AI GENITORI LE SUE BUGIE E LE SUE POLEMICHE RIDICOLE NON INTERESSANO. La posizione mia  e del mio gruppo è chiara, non ci tireremo certo indietro se da un confronto tecnico-politico emergesse l'esigenza e la convenienza di passare da una tariffa forfettaria a quella puntuale (condizione che invece non c'era prima del 2008 se ben ricorda, lo storico dirigente scolastico che tutti stimiamo e tutti ricordano era uno di quelli che sconsigliava questo passaggio stante i disagi di allora) . Ma ora noto che l'assessore ha attaccato anche il "disco rotto" del fantomatico milione e mezzo di presunti debiti che avremmo acceso per far fronte a problemi di cassa : capiamo bene che queste fandonie potrebbero essere un buon alibi agli errori che commettono ma purtroppo per lui e la sua maggioranza è una falsità gigantesca. Ripeteremo allo sfinimento ciò che è sotto gli occhi di tutti, la cifra è inferiore ai 900.00,00 €, fu un mutuo acceso grazie ad un bilancio tenuto con i conti in regola (capacità di indebitamento) che consentì di riqualificare la quasi totalità del centro storico (intervento che attendeva da anni con una pavimentazione e delle tubature sottostanti disastrate). Un mutuo per OPERE PUBBLICHE E NON PER RIPIANARE DEBITI, opere di cui stanno beneficiando Minucci e tutti i cittadini di Monte Porzio Catone.

Non fa piacere all'assessore alla pubblica istruzione veder transitare gli studenti delle medie al sicuro sui marciapiedi di via Costagrande dopo decenni? Con che coscienza definisce "sprechi"  queste opere ? Perchè invece di parlare a sproposito di questi argomenti non fornisce da tre anni i dati del grande risparmio che abbiamo fatto realizzare con il fotovoltaico su tutte le scuole ? PAURA DI MOSTRARE LA LUNGIMIRANZA E L'ABNEGAZIONE DELL'AMMINISTRAZIONE GORI ? Mi dispiace per i cittadini che devono assistere a noiose polemiche tra l'assessore e il sottoscritto però io elenco fatti, l'assessore crea caos e poi costruisce alibi o, peggio, bugie...Come si fa a parlare di mutui per debiti quando nel bilancio di assestamento della scorsa settimana hanno confezionato l'ennesimo debito fuori bilancio da quando sono in carica (altri 50.000,00 € tra spese NON PREVISTE per fitto centro anziani, spese legali e servizio ricovero animali del territorio). Non si può non far notare poi una situazione paradossale : nel piano alienazioni di beni comunali approvato dall'Amministrazione Pucci per ripianare i debiti fuori bilancio c'è anche il terreno comunale sul quale è stata edificata la piscina che abbiamo inaugurato nel 2013. Si tratta di € 123.000,00 che noi dell'amministrazione Gori abbiamo saggiamente preferito non vendere per far "cassa facile" da spendere prima delle elezioni del 2014. Incredibile che ad usufruirne sia proprio chi oggi ci accusa ingiustamente di miopia e scarsa lungimiranza.

tuLeggi mam

Per quanto riguarda il "giochino" della mia prima, unica ed INTERROTTA esperienza da ragazzo con l'amministrazione Buglia, l'assessore, nella smania di accollarmi colpe che non ho si copre anche di ridicolo, infatti c'era anche lui con me. La differenza è che io presi le distanze da giochi di partito ed altro (è tutto nella mia lettera di dimissioni !) e lui fece tutto il mandato che vorrebbe screditare. EVIDENTEMENTE SODDISFATTO  si ricandidò insieme all'attuale sindaco Pucci con Buglia, mentre io, SENZA LA PROTEZIONE DI PARTITI O SENATORI costruivo una lista civica con Luciano Gori ed altre persone di buona volontà. Una lista civica di cui vado FIERO che ha fatto molto per Monte Porzio. Ora, tutti sanno come andata, si vince e si perde, noi, per , non abbiamo potuto continuare a lavorare ma siamo pronti per ripartire. All'assessore Minucci che ama fare polemica con me sono costretto a ricordare un fatto (non chiacchiere), è vero, perdemmo per un soffio e lui ha vinto ma non cambierei mai la gratificazione di un consenso personale incredibile (quattro volte il suo...). Lui da ultimo degli eletti si è prestato a quell'ignobile polemica della poltrona scaricando Buglia e facendo rompere il partito del SEL con la coalizione Pucci che aveva disatteso gli accordi. Insomma, tra incapacità amministrativa e ben altro io non avrei parole, ma non siamo tutti uguali...      "