I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Granfondo Campagnolo di Roma 2019: ecco tutto il TRACCIATO e le strade interessate - DOMENICA 13 OTTOBRE

granfondo2 2019 ilmamilioROMA (attualità) - In tutto 118 chilometri e molti Comuni castellani interessati

ilmamilio.it

MAPPA E DESCRIZIONE DEL TRACCIATO PUBBLICATI QUESTA MATTINA, PRESI dal sito www.granfondoroma.com NON SONO AGGIORNATI.

IL TRACCIATO DEFINITIVO SARA' FORMALIZZATO NELLE PROSSIME ORE

La redazione de ilmamilio.it, pur non per sua responsabilità, si scusa con i lettori.

Dal tracciato definitivo saranno comunque esclusi i Comuni di Frascati, Grottaferrata, Monte Porzio Catone e Monte Compatri.

 LEGGI Granfondo Campagnolo di Roma 2019: a 3 giorni dall'evento NON c'è ancora un tracciato ufficiale. Regna la confusione

Sarà una domenica 13 ottobre di tanto sport ed entusiasmo ma anche di tanta passione e non solo per i tanti che si cimenteranno nei 118 km del tracciato che partendo dai Fori Imperiali, nel cuore di Roma, raggiungerà e percorrerà le strade dei Castelli romani per poi far rientro nella Capitale.

Torna la Granfodo Campagnolo di Roma e questo è il dettaglio delle strade che saranno interessate dal passaggio di migliaia di ciclisti.

Le strade interessate al passaggio della carovana saranno dunque chiuse per gran parte della mattinata, con vari distinguo considerati gli orari del transito.

LA DESCRIZIONE DEL TRACCIATO (documento superato)

La GF Campagnolo di Roma 2019 avrà un unico percorso di 118 km, con un tratto iniziale turistico all’interno del Centro Storico della Capitale di circa 6 km ed un tratto agonistico di 112 km.

I ciclisti saranno schierati lungo la via dei Fori Imperiali in direzione Piazza Venezia con la linea di partenza all’altezza di Largo Corrado Ricci.

Al via, previsto per le ore 7,15 i ciclisti percorreranno ad andatura turistica il tratto urbano di circa 6 km: via dei Fori Imperiali; Piazza Venezia; via del Plebiscito; Corso Vittorio Emanuele II; Piazza Sant’Andrea della Valle; Corso del Rinascimento; via di Sant’Agostino; via Giuseppe Zanardelli; Lungotevere Marzio; Piazza del porto di Ripetta; via Tomacelli; largo Goldoni dove gireranno a sinistra su via del Corso fino a Piazza del Popolo per poi continuare attraverso via del Babuino, Piazza di Spagna, via di Propaganda, via della Mercede, via del Corso. Qui gireranno a sinistra per raggiungere di nuovo Piazza Venezia e proseguire poi su via dei Fori Imperiali, in direzione Colosseo, dove all’altezza di Largo Corrado Ricci dove sarà dato il via agonistico.

consorzio ro.ma

I ciclisti percorreranno quindi la parte restante di via dei Fori Imperiali; piazza del Colosseo; via Celio Vibenna e via di San Gregorio fino a piazza di Porta Capena dove, voltando a sinistra, prenderanno viale delle Terme di Caracalla ed all’altezza di Piazzale Numa Pompilio, gireranno a destra per proseguire sempre su viale delle Terme di Caracalla e poi sulla corsia centrale di via Cristoforo Colombo che verrà percorsa fino all’incrocio con viale di Tor Marancia, dove i ciclisti si immetteranno girando a sinistra.

Proseguiranno poi sempre lungo viale di Tor Marancia, fino a Piazza Lorenzo Lotto per girare a sinistra su via Giulio Aristide Sartorio che verrà percorsa fino ad immettersi, girando a destra, su via Ardeatina.

mappa granfondo 2019

Qui si proseguirà (SP3c ed SP3e via Ardeatina) fino a raggiungere il cavalcavia del G.R.A. passato il quale si girerà a sinistra per proseguire su via di Fioranello e via dell’Aeroscalo fino ad immettersi sulla SS7 via Appia Nuova girando a destra in direzione Albano per uscire dal territorio del Comune di Roma e continuare attraverso il tratto nel territorio dei Comuni di Ciampino e di Marino proseguendo attraverso l’incrocio con Santa Maria delle Mole e Frattocchie fino alla località Due Santi, dove lasceranno la via Appia per immettersi sulla SP140 via Antonio Costa (nota anche come “la Papalina”) che verrà percorsa fino a raggiungere Castelgandolfo per poi attraversare la SS216 e prendere via Antonio Gramsci in discesa verso il Lago.

Si percorrerà poi via Spiaggia del Lago dove, prima di prendere la salita che porta alla via dei laghi (nota anche come “la Panoramica”), sarà posto, sulla destra all’altezza del parcheggio, il punto di controllo per la partenza della prima cronoscalata prevista nel percorso. I ciclisti proseguiranno quindi lungo la salita che li porterà sulla via dei Laghi (SS217), punto di arrivo della prima cronoscalata e di separazione dei percorsi tra la Granfondo e la Mediofondo.

I ciclisti della Granfondo proseguiranno girando a destra su via dei Laghi dove, dopo circa 800 metri, incontreranno, nel piazzale panoramico sulla destra, il primo punto di rifornimento e ristoro per i partecipanti. Dopo il ristoro proseguiranno sempre sulla via dei Laghi fino all’incrocio con via delle Barozze (SP 83b), dove svolteranno a sinistra per percorrerla fino al bivio con via del Troio. Qui gireranno a destra, dove sarà posto il punto di controllo per la partenza della seconda cronoscalata e saliranno attraverso via del Troio e via Palazzolo fino a Rocca di Papa, dove su via Roma sarà posto l’arrivo della seconda cronoscalata.

I ciclisti proseguiranno quindi sempre su via Roma (SP 16b) che verrà percorsa in senso contrario al normale senso di marcia fino a raggiungere via Ariccia (SS218) e di nuovo la via dei Laghi (SS217) dove alla rotatoria si svolterà a sinistra e si proseguirà lungo la SS217 via dei Laghi fino a raggiungere la SP18c (via Pratoni del Vivaro) che i ciclisti imboccheranno girando e sinistra. Duecento metri dopo aver imboccato la SP18c troveranno il punto di controllo per il terzo tratto cronometrato, lungo 7,2 km, in leggero falsopiano a scendere, denominato Crono ai Castelli.

sfaccendati 191009

Proseguiranno sempre lungo la SP18c fino ad incontrare il punto d’arrivo del tratto cronometrato Crono ai Castelli e, circa 600 metri dopo, in località Fonte Doganella, arriveranno all’incrocio con la SP215 via Tuscolana, gireranno a destra e la percorreranno per circa 600 metri per poi girare a sinistra sulla SP26/b (via Vittorio Veneto, all’inizio della quale troveranno un ristoro idrico) e proseguire fino a Carchitti dove, svoltando a sinistra, prenderanno la SP 58b per poi proseguire verso la località Colle di Fuori. Qui imboccheranno via Pietro Pericoli (SP32a) in direzione Rocca Priora. Su questa strada, subito dopo l’incrocio con via Valle Clementina sarà posto il punto di controllo per la partenza del quarto tratto cronometrato (terza cronoscalata).

I ciclisti proseguiranno in salita lungo la SP32a e via Savelli fino a Rocca Priora dove all’incrocio con via Monsignor Giacu sarà posto l’arrivo della cronoscalata. Si proseguirà quindi attraverso via Lazio; via Roma (da percorrere in senso contrario al normale senso di marcia); Largo Pallotti; via degli Olmi fino ad imboccare a destra la SP72a e proseguire fino a raggiungere la SS216 (Maremmana III) a Monte Compatri. Qui i ciclisti gireranno a destra su via A. Serranti e, dopo circa 1.900 metri, prenderanno a sinistra per via dei Sassi e via Fontana delle Cannetacce. Qui sarà posto il punto di controllo per la partenza del quinto ed ultimo tratto cronometrato (quarta cronoscalata in programma). I ciclisti proseguiranno quindi salendo lungo via Fontana delle Cannetacce e via Campo Gillaro fino a raggiungere Piazza Marco Mastrofini dove, oltre all’arrivo della quarta ed ultima cronoscalata, sarà allestito anche il secondo punto di rifornimento e ristoro.

Dopo il ristoro di Monte Compatri i ciclisti proseguiranno quindi lungo la SS216 fino a Monte Porzio Catone dove svolteranno a sinistra prendendo la salita del Tuscolo (SP73b1 via Tuscolo) fino ad arrivare all’incrocio con la strada che sale da Frascati. Qui gireranno a sinistra per salire in vetta e poi ridiscendere verso Grottaferrata. Giunti all’incrocio con la SP215 Tuscolana-Anagnina, gireranno a destra e proseguiranno attraverso la SS511 viaAnagnina fino all’incrocio con la SP216 via J.F.Kennedy dove gireranno a destra e poi subito a sinistra su viale Giovanni Dusmet ed ancora a destra per riprendere la SS511 Anagnina. Proseguiranno quindi fino a raggiungere l’incrocio con la SP77/b dove gireranno a sinistra su via di Mola Cavona che poi prende il nome di via Doganale (ancora SP 77/b) dove alla rotatoria col vicolo della Mola avverrà il ricongiungimento con i ciclisti che hanno scelto la Mediofondo.

radioRomaCapitale2 ilmamilio

Insieme, proseguiranno sempre su via Doganale per poi girare a destra su via dell’Acqua Acetosa che verrà percorsa fino a girare a destra e passare sotto il sottopasso ferroviario ed immettersi quindi sulla via dei laghi (SP217 lungo la quale troveranno un punto di ristoro idrico) che sarà percorsa fino a svoltare ancora a destra sulla SS7 via Appia Nuova e proseguire per circa 1,4 km fino alla rotatoria dell’ingresso per l’aeroporto di Ciampino che segna il rientro nel territorio del Comune di Roma.

Dalla rotatoria usciranno poi per prendere via dell’Aeroscalo e via di Fioranello fino a raggiungere la via Ardeatina (SP3c) che prenderanno girando a destra. Proseguiranno poi sulla via Ardeatina verso Roma fino a confluire sulla via Appia Antica, all’altezza del Quo Vadis (ultimo km), per raggiungere poi le mura Aureliane dove al semaforo entreranno attraverso Porta San Sebastiano, proseguendo per circa 100 metri fino al traguardo d’arrivo.

Dopo aver tagliato il traguardo i ciclisti raggiungeranno, attraverso via di Porta San Sebastiano, il villaggio posto presso il Circo Massimo.

190830 lupa3 ilmamilio