I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Grottaferrata, Paolo Loria: "Le perimetrazioni sono dovute, altro che scelta politica di non farle"

GROTTAFERRATA (politica) - Una nota in merito all'ultima seduta di commissione

ilmamilio.it - nota stampa

Da Paolo Loria riceviamo e pubblichiamo.

"Egregio direttore,

nella mattinata del 19 settembre ho assistito alla commissione urbanistica di Grottaferrata, che trattava all’ordine del giorno l’annosa questione della perimetrazione dei nuclei abusivi.

Con mio stupore, probabilmente dovuto al fatto che sono un tecnico, ho sentito affermare, che visto il possibile ingente costo necessario per dotare i nuclei edilizi abusivi delle necessarie infrastrutture, è preferibile non procedere alla loro individuazione attraverso una scelta definita “politica”.

190830 lupa3 ilmamilio

Corre l’obbligo ricordare che la Legge regionale afferma che i comuni “sono tenuti” ad individuare e perimetrare i nuclei di edilizia abusiva, pertanto non si tratta di una scelta “politica” come affermato da esponenti della maggioranza e dell’opposizione (per di più dei tecnici professionisti...), ma di un dovere dell’Amministrazione.

L’individuazione dei nuclei abusivi è chiaramente una vicenda molto delicata, che riguarda le vite di molte persone, sulle quali ha speculato in modo cinico la politica grottaferratese promettendo azioni amministrative a dir poco impossibili.

consorzio ro.ma

Si è confusa, credo volontariamente per raccogliere voti in modo davvero scorretto, la perimetrazione dei nuclei abusivi, che per correttezza dovrebbero essere definiti EX abusivi, cioè già beneficiari dei condoni edilizi degli ultimi tre decenni, con situazioni di abuso edilizio non sanabile (molte volte, anche in presenza di un condono edilizio, per l’esistenza di vincoli di varia natura). Il non perimetrare i nuclei ex abusivi creerà possibili ricorsi amministrativi, come già avvenuto, che imporranno atti amministrativi da parte di un commissario ad acta e, sicuramente, anche la possibilità da parte di qualche furbo di gestire la questione per proprio torna conto.

radioRomaCapitale2 ilmamilio

Credo opportuno che la politica che voglia gestire in modo coerente una cittadina debba essere sincera ed onesta, non illudendo nessuno con iniziative amministrative definite come “varianti speciali” per sanare situazioni non sanabili. Come d’altra parte la politica dovrebbe chiarire che l’attività edilizia deve essere svolta nel rispetto delle leggi.

Un’ultima considerazione, di carattere sociale: è evidente che a Grottaferrata ci sia una “problema casa”, probabilmente dovuto ad una scarsa azione in merito al reperimento di alloggi popolari o a canone calmierato (che abbia costi ben diversi dal canone concordato). Non vi sono azioni concrete e strutturali per risolvere queste questioni gravi perché la politica è troppo concentrata nel gestire l’urbanistica in modo lontano dai bisogni delle persone... appunto... “politicamente”.

Grazie per l’attenzione, cordiali saluti. Paolo Loria"