I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Ciampino: il cimitero adibito a set cinematografico tra il guano di piccione e lo stupore dei cittadini

guano cimitero ciampino ilmamilioCIAMPINO (attualità) - Stamattina troupe al lavoro e parenti dei cari estinti costretti al consueto degrado

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Il cimitero di Ciampino, nonostante i proclami della sindaca Ballico corredati da foto di assessori armati di idropulitrici, versa in condizioni a dir poco pietose (restando in tema di pietas cristiana).

Le foto che pubblichiamo sono di questa mattina e ci sarebbe davvero poco da aggiungere allo scempio che rappresentano. Le scale ma anche le lapidi dei nostri cari sono completamente imbrattate di guano di piccione e solo i più forti di stomaco riescono a farsi coraggio e a pulire con candeggina in abbondanza i loculi, stando attenti a non scivolare sulla melma.

190830 lupa3 ilmamilio

Il tempo passa, le Amministrazioni in Comune si succedono ma la situazione è sempre la stessa se non peggio.

Come se non bastasse poi a fare da contro altare alla situazione di emergenza sanitaria, oltre che etico-morale, questa mattina il plesso del Cimitero di Ciampino è stato adibito a location per girare le scene di un film.

consorzio ro.ma

Proprio così. Tre camion enormi all’ingresso del Cimitero ed una troupe cinematografica con tanto di attori e registi a girare le scene di un film nella parte inferiore del plesso. Quella ovviamente pulita e riassettata per l’occasione. Anche il prato è stato tagliato.

Un contrasto che ha quasi del blasfemo. I poveri parenti a trovare i cari defunti tra il guano dei piccioni, un olezzo stomachevole e il rischio di malattie da un lato, e dall’altro il lusso sfrenato e lustro del Cinema.

Ci viene spontaneo chiederci dove sia il rispetto per i defunti e se il Comune abbiamo intascato qualcosa per aver concesso l'autorizzazione alle riprese nel camposanto.

In nome della “trasparenza amministrativa”, sarebbe opportuno che l’Amministrazione desse conto di queste attività. Il Comune ha ricevuto soldi? A cosa saranno destinati?

Attendiamo aggiornamenti.

radioRomaCapitale2 ilmamilio