I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Velletri, carcere: festeggiato anniversario del corpo di polizia penitenziaria. Sippe chiede personale

 
  • Risultati immagini per velletri carcere VELLETRI (attualità) - Il sindacato fa sentire la sua voce
     
    ilmamilio.it
     

    Nella mattinata di ieri nel penitenziario di Velletri si è festeggiata la festa del Corpo di Polizia Penitenziaria. I responsabili del penitenziario hanno accolto alla festa il Presidente del Tribunale ed Il Sindaco di Velletri, le numerose Autorità militari e civili del territorio e molti Agenti in quiescenza.

     
    A darne notizia sono i Sindacalisti del Si.P.Pe. (SindacatoPolizia Penitenziaria) Carmine Olanda e Ciro Borrelli, che da anni denunciano le condizioni gravose del Penitenziario.
     
    " Come Sindacato – commentano Olanda e Borrelli – siamo contenti che regna ancora lo spirito di unione, ma nello stesso tempo siamo molto arrabbiati e preoccupati perché dopo tanti anni di problematiche sollevate e denunciate a tutte le Autorità competenti nessuna di queste ha dato una risposta concreta e risolutiva al problema. Apprezziamo – continuano Olanda e Borrelli – il discorso del Direttore e del Comandante del penitenziario, che entrambi hanno evidenziato il difficile lavoro degli Agenti di Polizia Penitenziaria e di tutti gli operatori penitenziari. Il sovraffollamento detenuti e la gravosa mancanza del personale di Polizia Penitenziaria e di tutte le figure professionali non ci rallegrano per potere festeggiare, ma siamo comunque orgogliosi della divisa che indossiamo e che difendiamo con onere, sperando in tempi migliori. E’ giunta l’ora che alle parole del Ministro della Giustizia Alfonso Bonafede sull’ emergenza Pineta Carcere seguano i fatti e non solo il suo semplice sorrisino.   Se l’attuale classe Politica e tutte le Autorità competenti, non sono in grado di dare delle risposte concrete ed urgenti, che si dichiarassero incapaci di Governare e di Amministrare".
    190830 lupa3 ilmamilio

    consorzio ro.ma