I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Ciampino, Parco Aldo Moro torna a vivere con "Contro-natura": l'iniziativa di Diritti in Comune

CIAMPINO (politica) - La coalizione soddisfatta del risultato

ilmamilio.it

Da 'Diritti in Comune' riceviamo e pubblichiamo:

"Riempire gli spazi pubblici di Politica nel senso più nobile del termine, accendere la città di Arte, Cultura e Socialità. Per una serata intera il Parco Aldo Moro non è stato un luogo buio e poco curato, ma uno spazio vivo, luminoso, pulito in prima persona da cittadini "armati" di scopa e guanti. Una cornice di contenuti, cultura e teatro di qualità! Tutto questo grazie a "Contro-natura", iniziativa organizzata da Diritti in Comune domenica scorsa, un'occasione di festa per discutere di cambiamenti climatici con gli ospiti di Jacobin Italia e Fridays for Future Castelli romani, e per mettere in scena lo spettacolo "Sempre domenica" della compagnia Controcanto Collettivo, una esibizione dirompente sul tema del lavoro per le giovani generazioni, con le sue ingiustizie, contraddizioni, voglia di riscatto individuale e collettivo.

190830 lupa3 ilmamilio

Una serata, insomma, che ha permesso a tante e tanti cittadini di confrontarsi in modo diretto con le ambiguità del sistema capitalista, a partire dal dibattito sulla crisi climatica con la chiarezza dei nostri giovani ospiti, con cui abbiamo parlato di pratiche collettive per combattere l'inquinamento, del pericolo di una colpevolizzazione delle classi popolari e della necessità di un Green New Deal che coniughi giustizia climatica e sociale fin nei nostri territori. Inoltre, attraverso l'opera magistrale degli attori di "Sempre domenica", il pubblico ha potuto misurarsi con gli effetti di un sistema produttivo che intrappola, schiavizza, atomizza, omologa, ma non riesce ancora a distruggere i legami umani con la loro potenzialità rivoluzionaria. Gli stessi legami umani che ieri sera hanno tenuto insieme cittadini, attivisti, semplici curiosi, per passare una serata insieme, condividere una buona cena autoprodotta, discutere di tematiche "alte" senza timore o pregiudizi. Una risposta collettiva a chi ci vorrebbe soli, muti, impauriti e disinformati.

consorzio ro.ma

Vogliamo tuttavia sottolineare, ancora una volta, le difficoltà burocratiche che si accavallano all'assenza cronica di spazi pubblici accessibili a Ciampino. Questi aspetti, ricordiamo, rappresentano un problema che necessiterebbe di un intervento pubblico del Comune, come succede in tante altre città, per creare luoghi esenti da tassazione e con agevolazioni per chi vuole fare cultura, sport o arte. Come coalizione Diritti in Comune continueremo a batterci dentro e fuori le Istituzioni perché Ciampino abbia una vita culturale attiva, senza barriere burocratiche, per permettere alle realtà del territorio, soprattutto le più giovani, di organizzare iniziative per la collettività in totale sicurezza e con tutto il supporto necessario degli enti pubblici, che dovrebbero essere un aiuto e mai un ostacolo alla vita culturale e sociale di una città.

Insomma, l'iniziativa di domenica segna il ritorno in attività della coalizione dopo le vacanze, come sempre all'insegna della partecipazione dal basso, con allegria e voglia di lottare per una città più giusta. L'appuntamento è per le prossime iniziative a Ciampino, nelle strade, nei luoghi pubblici, tra la gente. Ci volevano divisi, ci avranno #inComune!"