I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Viviamo Monteporzio: "Ennesimo Consiglio comunale inutile, troppe questioni irrisolte"

MONTE PORZIO CATONE (politica) - Una nota dal gruppo di opposizione che attacca anche i 5 stelle

ilmamilio.it - comunicato stampa

Dai consiglieri comunali del gruppo "Viviamo Monteporzio", Luciano Gori, Massimo Pulcini e Federica Ilari riceviamo e pubblichiamo.

"Lo scorso Mercoledì 6 (ennesimo) Consiglio comunale davvero imbarazzante... Tra rincari tariffe mensa-scuolabus, l'ennesimo debito fuori bilancio registrato nel bilancio di assestamento dalla giunta Pucci (altri 50.000,00 non previsti tra affitto del centro anziani pregresso e il servizio comprensoriale di ricovero e mantenimento cani su territorio comunale !!) e la lottizzazione Colle Formello l'allegra brigata del sindaco Emanuele Pucci non ci fa mancare davvero nulla.

 IL PUNTO CHE NON VORREMMO PASSASSE IN SECONDO PIANO è l'ennesimo rinvio di due punti all'ordine del giorno relativi alla lottizzazione Colle Formello : i famosi 17.000 mc sul quale l'amministrazione Pucci ha accelerato allo scopo di edificare (nonostante i proclami di tutela del territorio) accettando la proposta del costruttore senza attendere l'esito del ricorso al Consiglio di Stato che aveva fatto l'amministrazione Gori . Soprattutto, senza attendere settembre 2016. Momento in cui il piano di lottizzazione sarebbe scaduto e l'area sarebbe tornata INEDIFICABILE. UN AREA VERDE!

Da mesi assistiamo ad un balletto che mostra una maggioranza evidentemente spaccata, qualcuno si è pentito di questa vicenda, infatti mercoledì si è registrato per la seconda volta consecutiva il ritiro dei punti all’ordine del giorno che stabiliscono la modifica della convenzione. La scusa del sindaco è sempre la stessa, ormai non sa più cosa dire, si nasconde sempre dietro al povero e incolpevole responsabile dell'ufficio tecnico, la scorsa volta "si è dovuto assentare" mentre mercoledì "avrebbe sbagliato" a consegnare gli elaborati grafici che lui stesso aveva redatto... in mezzo a questa pantomima resta ferma la nostra richiesta fatta in commissione urbanistica a fine giugno: PER CAMBIARE ITER GIURIDICO NON BASTA CAMBIARE AVVOCATO CARO SINDACO.

OCCORRE UN PARERE PRO VERITATE CHE GIUSTIFICA LE MODIFICHE CHE STATE APPORTANDO. Per quanto riguarda la mensa, abbiamo notato un manifesto del M5S che, pur accusando la giunta Pucci, parla di un atteggiamento pilatesco da parte nostra a fronte del voto di astensione sulla loro mozione. Proprio noi che da mesi stiamo contestando in tutti i modi l’assurdo rincaro tariffe mensa che ha prodotto la Giunta Pucci?!? Abbiamo fatto proposte in consiglio, comunicati stampa, protestato in riunioni farsa, aperto polemiche infinite… E poi, per chiarirci, facciamo un esempio, la proposta di recupero della palazzina ex Stefer, (bene di proprietà comunale oggetto di convenzione e regalato alla Regione Lazio per 10 anni dalla giunta Pucci) non è stata sostenuta apertamente dal M5S (la proposta è stata rinnovata dal gruppo Viviamo anche mercoledì in Consiglio Comunale attraverso un interrogazione). Dobbiamo forse affermare per questo che il M5S è connivente con il PD locale e la Regione Lazio?

O che il M5S assume una posizione pilatesca sul tema? Oppure, abbiamo mai tacciato il M5S di essere pilatesco quando in passato non ci ha assecondato sugli emendamenti proposti in bilancio o sulle molteplici proteste che facciamo con costanza da tre anni a questa parte ? Per favore... Ognuno faccia la sua opposizione, noi non abbiamo giudicato quella del M5S con diffidenza o pregiudizi, anzi, proprio mercoledì scorso il nostro gruppo consiliare ha votato a favore della mozione del M5S relativamente al fotovoltaico su tribune di calcio e sul centro sportivo R. Colucci. Tale proposta “sposa” infatti la rivoluzione messa in atto dall'amministrazione Gori sulle energie rinnovabili a Monte Porzio Catone. Infatti ricordiamo che 4 anni fa siamo stati tra i primissimi paesi della Regione Lazio ad applicare i pannelli fotovoltaici su tutti i plessi scolastici di ogni ordine e grado. 

Tornando alla mensa, la nostra contestazione parte e vuole essere ferma su un altro aspetto, quello di un doppio ed assurdo rincaro apportato al servizio da tre anni a questa parte. Rincaro di una tariffa che ricordiamo per l’ennesima volta, l’amministrazione Gori aveva tenuto come la PIU’ BASSA DEI CASTELLI ROMANI! Insistere su questo è solo perché abbiamo la certezza che senza rincaro non staremmo ad affrontare molti altri temi sorti successivamente. Compresi quelli toccati dalla mozione del M5S. A proposito del quale vogliamo dire che la Sodhexo (aggiudicataria della gara nel 2014 ed erogatrice del servizio) nell’offerta tecnica offrì la tariffa puntuale ma si dovette adeguare al regolamento mensa in voga (quello del 2008). Regolamento che in quel momento storico aveva recepito le difficoltà inerenti il pasto individuale registrate nel passato. Oggi non siamo chiusi a nulla (come al solito) né abbiamo pregiudizi sulle eventuali nuove strade da intraprendere. Proponiamo a tal proposito un tavolo tecnico-politico con Consiglio d’Istituto, comitato mensa e rappresentanti della ditta erogatrice del pasto, maggioranza e opposizione per delineare un iter nuovo. Vediamo chi ci sta.