I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Attività della Polizia di Stato presso le stazioni ferroviarie del Lazio: 5 arresti

 

fotoOltre 4mila le persone identificate, 25 quelle denunciate

ilmamilio.it


4053 
identificati; arrestati; 25  denunciati in stato di libertà; 106 pattuglie impiegate a bordo treno  per 239   treni scortati, 16contravvenzioni amministrative di cui 8 contestate in materia ferroviaria.

Questo è il bilancio dell’attività messa in campo dal personale della Specialità della Polizia  Ferroviaria del Compartimento per il Lazio nel corso della settimana scorsa con l’impiego su tutto il territorio regionale di 474 pattuglie.

sagra porchetta ilmamilio

Nella giornata di domenica 18 luglio, gli Agenti della Polizia Ferroviaria in servizio presso il la stazione ferroviaria di Roma Termini hanno proceduto in due momenti diversi all’arresto di due persone; il primo arresto riguarda un cittadino canadese di 27 anni che, sprovvisto di biglietto ha minacciato, con una spranga di ferro, il personale ferroviario addetto al controllo varchi aggredendo poi anche personale ferroviario di Protezione Aziendale nel tentativo di salire su un treno. L’uomo è stato  arrestato per resistenza a P.U. e porto di arma impropria.

Il secondo episodio ha visto come protagonista un cittadino marocchino di 28 anni il quale è stato segnalato da personale delle Guardie Giurate della stazione come sospettato di aver commesso un furto. La pattuglia Polfer del Reparto Roma Termini, effettuando gli accertamenti del caso ha ritenuto validi gli indizi a suo carico denunciandolo pertanto in stato di liberta. Tuttavia al controllo approfondito in banca dati  l’uomo  è anche risultato colpito da un esecuzione di ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Reggio Emilia per espiare la pena di sei mesi di reclusione per il reato di evasione.

consorzio ro.ma