I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Disperso nel Lago di Castel Gandolfo: proseguono le ricerche dei sommozzatori

CASTEL GANDOLFO (attualità) - Uno speciale ecografo ad ultrasuoni per ritrovare il corpo

ilmamilio.it

Nessuna novità del 33enne annegato nel lunedì a Castel Gandolfo. Sul posto stanno operando da tre giorni i vigili del fuoco sommozzatori di Roma e provincia con diverse unità.

Uno speciale ecografo ad ultrasuoni è utilizzato per localizzare il corpo  (EcoSonar DD Sond). Altri sommozzatori sono arrivati anche da Capannelle. Scandagliata la zona dove è stato testimoniato l'annegamento dell'uomo, caduto in acqua dal suo gonfiabile.

Le ricerche sono lunghe e non termineranno fino a quando il corpo non sarà riportato in superficie. Attorno al lago sta prestando servizio la Polizia Locale di Albano. Presenti anche i familiari del 33enne.

Leggi anche:  Lago di Castel Gandolfo: si teme un'altra sciagura, si cerca un ragazzo in acqua - FOTO & VIDEO

 

consorzio ro.ma

sagra porchetta ilmamilio