I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Grottaferrata, a Palazzo Grutter la sede del Piano di Zona del Distretto Sociosanitario

GROTTAFERRATA (attualità) - Andreotti: "Ringrazio i colleghi sindaci di Colonna, Frascati, Monte Compatri, Monte Porzio Catone, Rocca di Papa e Rocca Priora,''

ilmamilio.it - nota Comune di Grottaferrata

''Collocare a Grottaferrata la nuova sede dell'ufficio di Piano di Zona del Distretto Sociosanitario è per la nostra città un grande onore e una responsabilità che comporterà anche un grande onere di lavoro condiviso con l'Amministrazione dagli uffici preposti al Piano ai quali assegneremo spazi di lavoro a Palazzo Grutter.

L'assegnazione odierna rappresenterà per Grottaferrata una grande occasione e una scelta strategica per la quale ringrazio i colleghi sindaci di Colonna, Frascati, Monte Compatri, Monte Porzio Catone, Rocca di Papa e Rocca Priora,'' dichiara il sindaco di Grottaferrata, Luciano Andreotti in una nota a latere della riunione del Piano di Zona Roma 6.1.

''Essere capofila di un distretto sociosanitario è significativo e assolutamente impattante dal punto di vista delle necessità, dei bisogni, delle più peculiari e intime esigenze dei cittadini e vuol dire, in un certo senso, prendere ulteriormente coscienza e sentirci ancor più vicini e coinvolti nelle questioni cruciali e spesso assai delicate che accompagnano la vita delle persone''.

''Mi commuove particolarmente, peraltro - va avanti Andreotti - il fatto che tale decisione sia arrivata proprio nel giorno in cui all'unanimità l'assemblea dei sindaci del distretto ha deliberato di sostenere ancora una volta il Comune di Rocca di Papa dopo l'immane tragedia che li ha colpiti, nel ricordo sempre vivo del caro sindaco Emanuele Crestini e del delegato Eleuteri tragicamente scomparsi in seguito ai noti fatti dello scorso giugno''.

''Grottaferrata dal punto di vista logistico rappresenta, possiamo dire, lo snodo, il punto di incontro ideale e da quello più puramente geografico l'area maggiormente protesa verso Roma, attraverso la via Anagnina. Una vicinanza con la capitale di cui quotidianamente viviamo le complessità grazie alle quali, però, dobbiamo giocoforza essere sempre assolutamente pronti a intervenire''.

consorzio ro.ma

''Proprio per questo - annota il sindaco in conclusione - contando sempre sulla collaborazione di tutti gli attori in campo, intendiamo realizzare, dopo la scelta di oggi che ci responsabilizza non poco, ulteriori convergenze con le strutture sovracomunali, in primis la Asl ma anche la Città Metropolitana e la Regione stessa perché si arrivi a una gestione che sia sempre più integrata non soltanto sulla carta ma anche nella quotidianità degli atti pratici che sono poi quelli dei quali i cittadini hanno contezza''.

''Un ringraziamento particolare intendo renderlo all'assessora ai Servizi sociali Francesca Rocci e alla dottoressa Patrizia Pisano, referente del Comune di Grottaferrata presso l'Ufficio di Piano che hanno svolto un prezioso lavoro utile alla riuscita del progetto assieme ai consiglieri comunali Bosso, Cocco, Passini e Pompili. Consci tutti assieme che da oggi comincia una stagione nuova, motivo di orgoglio ma anche di forte e rinnovato senso di responsabilità per la nostra Amministrazione comunale''.