I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Albano, donna scippata in via San Francesco. Caccia ad una vespa bianca

 
  • Risultati immagini per scippo mamilioALBANO LAZIALE (cronaca) - Sulla vicenda interviene Sauro Sinapi, del direttivo della Lega
     
    ilmamilio.it
     
    Una donna di Genzano ha subito uno scippo in via San Francesco d'Assisi, la zona nei pressi dell'ospedale Regina Apostolorum.  La donna, 59 anni, è rimasta molto scioccata. "Ero appena uscita dal mio dentista - dice la donna - stavo prendendo nella borsa le chiavi della mia auto parcheggiata lungo via San Francesco, quando ho sentito da dietro arrivare uno scooter a forte velocità, due ragazzi a bordo, con caschi integrali, che mi hanno scippato la borsa che avevo ancora a tracollo. Sono caduta in terra ferendomi alle braccia e alle gambe per fortuna non gravemente". 
    consorzio ro.ma
     
    "I due, con una vespa bianca del tipo vecchio - prosegue la donna -  sono fuggiti verso la zona alta in direzione via Castro Pretorio, via Virgilio, facendo perdere le tracce.  Una donna che passava di lì in quella zona mi ha dato una mano a rialzarmi ed insieme abbiamo chiamato il 112. Dopo diversi minuti di attesa, sono riuscita a parlare con un operatore, mi sono poi recata con la mia auto presso la stazione carabinieri di Albano, dove ho denunciato il fatto e sono state avviate le indagini. Spero almeno di ritrovare i miei effetti personali, i documenti, le mie cose, che avevo nella borsa, per i soldi, non fa' nulla, c'erano circa 200 euro dentro al borsellino, più lo smartphone, i documenti e altre cose molto personali".
     
    E' caccia ora ai due malviventi, che probabilmente conoscono il territorio. Sauro Sinapi, membro del direttivo della Lega di Albano-Cecchina-Pavona, ha dichiarato in merito: "Apprezzo molto il lavoro delle forze dell'ordine, polizia e carabinieri fanno costanti controlli H24, con pattuglie e volanti che girano sul territorio. Ma sono pochi, sotto organico, un territorio vasto come quello di Albano, con le sue frazioni, avrebbe bisogno di essere rafforzato con l'invio di nuovi carabinieri e poliziotti, nelle caserme e nei commissariati. Inoltre si rende necessario un sistema di videosorveglianza in alcune zone critiche del territorio, come quella sensibile ed isolata, vicino all'ospedale Regina Apostolorum, dove è successo il fatto, l'amministrazione comunale deve prendere atto di questi fatti, i cittadini hanno bisogno di più sicurezza".