I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Rocca di Papa: ok il campo è giusto. Sì a Canarini+Real, passa la linea di Calcagni e Montalto

calcagni montaltoROCCA DI PAPA (attualità) - Nessuna comunicazione ufficiale dal Comune (quando mai), ma sono proprio i protagonisti ad annunciare la novità

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Fino alla fine i Canarini Rocca di Papa hanno provato ad ottenere l'affidamento del campo comunale "Gavini", sollecitando anche nei giorni scorsi un bando di gara nel quale erano convinti - probabilmente a ragione - di avere tutti i numeri per sbaragliare la concorrenza. Vale a dire il Real Rocca di Papa.

Ed invece alla fine - ovviamente ancora senza alcuna comunicazione ufficiale, capirai - il campo, ridotto a pezzi (letteralmente a brandelli) è stato affidato alle due società calcistiche di Rocca di Papa che dovranno trovare per forza sintesi e accordo.

Il capolavoro di pazienza è stato di Massimiliano Calcagni, roccheggiano doc e presidente del Consiglio comunale (eletto all'unanimità dall'intera assemblea nel giugno 2016) e dell'assessore Pier Paolo Montalto, frascatano di provenienza ma uomo di provata esperienza anche nel mondo sportivo.

E così, mentre neanche della chiusura "per sicurezza" era mai stata data comunicazione ufficiale, allo stesso modo è attraverso i social che la notizia dell'affidamento congiunto arriva.

"Approccio perfetto e collaborazione spontanea tra Real e Canarini: è tornato il calcio a Rocca di Papa ed hanno vinto tutti", è stato il messaggio che Gianfranco Guazzoli, direttore tecnico del Real affida a Facebook.

E così, dunque, mentre il sito istituzionale del Comune di Rocca di Papa è fuori servizio (ancora una volta) e sulla pagina Facebook ufficiale del Comune si parla di passeggiate, mostre ed eventi vari, le cose serie avvengono alla chetichella. Almeno fino a quando qualcuno dei protagonisti non le comunica "alla piazza virtuale".

A dare la misura dell'impegno che Calcagni e Montalto hanno profuso sulla vicenda, è un commento dello stesso presidente del Consiglio comunale sotto il post di Guazzoli. "Complimenti a tutti voi, ero sicuro che tutto si sarebbe risolto nel migliore dei modi", scrive Massimiliano Calcagni. "Conoscendo molto bene sia i dirigenti del Real Rocca di Papa che i dirigenti dei Canarini Rocca di Papa posso semplicemente dire che sia come calciatori in passato ma soprattutto come persone educate e coerenti ad oggi, avrebbero trovato e troveranno il giusto mix che servirà per la stagione agonistica [...]". Un commento al quale il primo a replicare è proprio Guazzoli: "Grazie Massimiliano... di TUTTO". Seguono altri ringraziamenti vari, che mettono ancor di più in primo piano il successo di Calcagni.

Il dividi et impera stavolta ha fatto un grosso buco nell'acqua. Il campo era e resta a pezzi e le colpe di #quellicheceranoprima sono ormai ampiamente confuse con quelli che ci sono oggi e che ancora non riescono a provvedere.

Ma il calcio a Rocca di Papa, per la testardaggine dei sopracitati Calcagni e Montalto e la buona volontà di Real e Canarini (obtorto collo, magari...), può finalmente darsi un futuro. E darlo, soprattutto, ai propri giovani.