I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Grottaferrata: impasse maggioranza, tra l'eterno dopo Di Bernardo e Cocco il plenipotenziario

GROTTAFERRATA (politica) - Il consigliere di "Prima Grottaferrata" è al momento il grande favorito del sindaco Andreotti

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Scintille nell'ultima riunione di maggioranza. L'assessore Francesca Rocci si scaglia contro il consigliere Alessandro Cocco, da qualche settimana il gran favorito del sindaco Andreotti, il quale rimanda al mittente le accuse. L'oggetto della disputa la festa della musica che Cocco vuole inserire nella Notte Rosa senza averne il consenso né la delega. Ma del consigliere in oggetto oggi si dice possa qualsiasi cosa.

danilo boxe

L'assessore Luciano Vergati oramai sempre più silenzioso e corrucciato che ammette di essersi appoggiato per alcuni eventi al frizzante Cocco, tanto attento ad ottenere visibilità in ogni dove.

Il presidente del Consiglio Francesca Maria Passini che rimprovera alla triade Andreotti-Pompili-Cocco di non condividere le informazioni e e decisioni prese e poi attuate senza il consenso di tutti Massimo Garavini, con dente avvelenato per i recenti fatti che hanno portato alla fuoriuscita dell'ormai ex assessore del Faro Mirko Di Bernardo, fa le pulci all'assessore Chicco Prisco chiedendo quale sia stato il criterio col quale le maggiori entrate siano state spalmate nella variazione di Bilancio esercizio 2019 sottoleneando che gli equilibri di bilancio dovrebbero essere uno strumento di indirizzo politico autorizzatorio e non un atto dispositivo del Sindaco.

Eterni assenti a queste riunioni di maggioranza Marco Bosso e Ines Scacchi, oramai lontana da Grottaferrata da più di un anno ma difesa a spada tratta dal sindaco nonostante l'evidente incompatibilità di mandato tra il compito assegnatole dagli elettori ed il suo impegno lavorativo. Nessuna reazione, intervento degli altri componenti della maggioranza che giocano alle belle statuine. Leitmotiv della riunione la mancata condivisione con tutti i componenti la maggioranza, la misteriosa nomina del nuovo componente della Giunta (quello che Andreotti e Cocco avrebbero dovuto avere già bell'e pronto dopo la defenestrazione di Di Bernardo) e la "verifica" sulla cara. Andreotti sembra un sindaco sempre più in difficoltà. Ma sembra solo, perché Andreotti ne sa sempre una più del diavolo, politicamente parlando s'intende.

Saranno sufficienti i pochi fedelissimi a farlo rimanere a galla? Diavolo o no, i numeri in Aula contano eccome.

consorzio ro.ma

 

Commenti   

0 #2 chihatortoragione 2019-07-04 07:12
e chi si sente "napoleone" :eek:
ma il cielo è sempre più blu na na na na na na na
Citazione
0 #1 grottaferratamia 2019-07-02 14:40
e così, nel magico mondo di grottalandia dove tutto è possibile, mentre cocco pensa alla musica, mentre la rocci deve alzare la voce x farsi sentire, mentre vergati è prossimo alla pensione, mentre la passini prova a mettere in riga il cerchio magico, mentre il faro di garavini e di bernardo non sanno che pesci pigliare, mentre la scacchi lavora, mentre bosso pianifica, mentre andreotti usa il pallottoliere........ricordatevi che grottaferrata è ancora senza assessore!!!!!!!!!!!
Citazione