I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Aggredisce l'ex e tenta di portarsi via il figlio: 33enne in manette

ROMA (cronaca)  - Fermato dai Carabinieri
 
ilmamilio.it
 
I Carabinieri della Stazione di Tivoli Terme, coordinati dal Comando Compagnia e sotto l’egida della locale Procura della Repubblica, hanno arrestato un italiano di 33 anni, residente a Tivoli, con le accuse di maltrattamenti in famiglia, resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale.
 
L’uomo si è presentato all’uscio della sua ex compagna di 27 anni e, dopo averla aggredita verbalmente e fisicamente, ha tentato di portare via dall’abitazione il loro figlio minore. Vista la situazione, la ragazza ha immediatamente richiesto l’intervento dei Carabinieri tramite il Numero Unico di Emergenza “112”: i militari della Stazione di Tivoli Terme, giunti sul posto, nel tentativo di evitare un’ulteriore aggressione alla vittima, sono stati aggrediti dal 33enne che ha più volte tentato di colpirli con calci e pugni.
 
L’esagitato 33enne, una volta ammanettato, è stato posto agli arresti domiciliari nella sua abitazione. La vittima, sotto la tutela dei militari dell’Arma, stanca di subire i continui maltrattamenti, ha trovato finalmente la forza di formalizzare la denuncia nei confronti del suo ex.