Informativa
 
Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie policy.

Per quanto riguarda la pubblicità, insieme ad alcuni partner selezionati, potremmo utilizzare dati di geolocalizzazione precisi e fare una scansione attiva delle caratteristiche del dispositivo ai fini dell’identificazione, al fine di archiviare e/o accedere a informazioni su un dispositivo e trattare dati personali (es. dati di navigazione, indirizzi IP, dati di utilizzo o identificativi univoci) per le seguenti finalità: annunci e contenuti personalizzati, valutazione dell’annuncio e del contenuto, osservazioni del pubblico; sviluppare e perfezionare i prodotti.

Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento non proseguendo nel sito od acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, interagendo con un link o un pulsante al di fuori di questa informativa o continuando a navigare in altro modo.

Super caldo e super utilizzo di condizionatori: la corrente elettrica salta di continuo

FRASCATI (attualità) - Segnalazioni da molte zone dei Castelli romani e non solo

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

E' coinciso probabilmente col graduale rientro dal lavoro dei castellani il picco di utilizzo dei condizionatori nelle abitazioni che sta creando da qualche ora numerosi e continui distacchi di corrente elettrica nel comprensorio.

danilo boxe

Diverse le segnalazioni provenienti da Frascati (sia centro cittadino che periferia), da Grottaferrata ma anche da Ciampino e da Albano Laziale. Distacchi per lo più non lunghi ma che stanno creando disagi in tutta la zona.

Il sovraccarico di corrente, fenomeno tipico di questa stagione così come la carenza di acqua, appare come una delle inevitabili conseguenze del caldo di questi giorni.

I romani ricordano ancora il grande black-out del 28 settembre 2003 (un'estate particolarmente calda e siccitosa) che coincise con la festa della notte bianca.

consorzio ro.ma190620 sfaccendati