Informativa
 
Noi e alcuni partner selezionati utilizziamo cookie o tecnologie simili come specificato nella cookie policy.

Per quanto riguarda la pubblicità, insieme ad alcuni partner selezionati, potremmo utilizzare dati di geolocalizzazione precisi e fare una scansione attiva delle caratteristiche del dispositivo ai fini dell’identificazione, al fine di archiviare e/o accedere a informazioni su un dispositivo e trattare dati personali (es. dati di navigazione, indirizzi IP, dati di utilizzo o identificativi univoci) per le seguenti finalità: annunci e contenuti personalizzati, valutazione dell’annuncio e del contenuto, osservazioni del pubblico; sviluppare e perfezionare i prodotti.

Puoi liberamente prestare, rifiutare o revocare il tuo consenso, in qualsiasi momento non proseguendo nel sito od acconsentire all’utilizzo di tali tecnologie chiudendo questa informativa, proseguendo la navigazione di questa pagina, interagendo con un link o un pulsante al di fuori di questa informativa o continuando a navigare in altro modo.

Ciampino, prima seduta consiliare per il Sindaco Ballico: grandi assenti Sisti e Balzoni

squadra ballico ciampino ilmamilioCIAMPINO (politica) - Un’Aula affollata, i nuovi consiglieri emozionati e lo striscione a sostegno della SeaWatch

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Si è svolta ieri la cerimonia inaugurale della Consiglio comunale di Ciampino guidato da Daniela Ballico. Grande la partecipazione da parte di cittadini e sostenitori, nonostante il caldo torrido di questi giorni. L’attesa di vedere insediata la nuova amministrazione di centro destra era tanta e l’emozione dei nuovi membri del Consiglio e della Giunta era visibile.

Il sindaco (al maschile come preferisce lei) Daniela Ballico ha confermato il suo piglio diretto e pragmatico, enunciando le priorità che vuole darsi: sicurezza, istruzione, salute, ambiente, economia, verde pubblico, aeroporto e sociale. Temi ordinari, come li ha definiti qualcuno dai banchi dell’opposizione, ma sicuramente necessari da affrontare nella Ciampino di oggi.

Oltre alla nomina degli assessori, già annunciati nei giorni scorsi (LEGGI la nuova Giunta di Ciampino), è stato reso noto il nome del presidente del Consiglio comunale, che sarà ricoperto da Massimo Balmas, uomo noto alla politica ciampinese e già assessore all’Ambiente nella Giunta Terzulli (Pd). La vice presidenza del Consiglio è andata ad una consigliera di opposizione Emanuela Colella (Pd).

danilo boxe

TRa i banchi dell’opposizione due grandi assenti: Gabriella Sisti (candidata Sindaco UDC e liste civiche) e Giorgio Balzoni (candidato Sindaco del centro sinistra).

Balzoni rappresenterà, insieme alla sua, le liste della coalizione di centro sinistra non entrate in consiglio. A fianco ai politici più navigati come Mauro Testa (Insieme per Ciampino e PSI), Emanuela Colella, Marco Pazienza e Andrea Perandini (PD), sui banchi dell’opposizione siedono delle “new entry”. Innanzitutto gli esponenti del MoVimento 5 stelle, Christian Martella e Paola Cedroni che hanno detto che “combatteranno un modo istituzionale quando non saranno d’accordo con la maggioranza”; poi Dario Rose, candidato Sindaco di Diritti in Comune.

190620 sfaccendatiProprio la coaliziome che sostiene Rose, ha fatto sentire la sua presenza esponendo uno striscione fuori dalla Sala consiliare con la scritta “Siamo tutti sulla stessa barca - #apriteiporti #iostoconcarola”, gesto di solidarietà nei confronti di Carola Rackete, la capitana coraggiosa che ha portato contro gli “ordini” provenienti dall’alto, la nave della SeaWatch ferma a Lampedusa con 43 persone a bordo in attesa di sbarcare e allo stremo delle forze. Un gesto di solidarietà certo, ma anche un gesto di grande significato politico nei confronti dell’Amministrazione di centrodestra appena insediata, un segnale. Come per dire agli esponenti di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, che siedono in maggioranza, “noi siamo qui e vigileremo sulle vostre azioni”.

Emerge quindi da subito il contrasto netto tra una maggioranza, sicuramente emozionata, impostata e formale, ma anche determinata e un’opposizione che dalle premesse, si farà sentire, sia grazie all’esperienza dei veterani, che all’entusiasmo necessario dei nuovi.

Il periodo delle celebrazioni è finito, attendiamo ora che la nuova macchina amministrativa entri finalmente in funzione.

consorzio ro.ma