I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Rocca di Papa, i Vescovi Martinelli e Semeraro: “Gesto Crestini dona dignità alla responsabilità della politica”

ROCCA DI PAPA (attualità) – Oggi la messa del Corpus Domini alla presenza del vescovo di Frascati

ilmamilio.it

I Vescovi delle Diocesi di Frascati e Albano Laziale, Raffarello Martinelli e Marcello Semararo, sono concordi nell’interpretare la morte e il gesto di altruismo del sindaco Emanuele Crestini come un fatto di grande rilevanza morale.

Intervistato da Radio Vaticana nelle scorse ore, parlando del sindaco di Rocca di Papa il vescovo di Frascati Martinelli ha detto: “Ha testimoniato una dedizione che non si improvvisa. Celebreremo la Messa del Corpus Domini in piazza a Rocca di Papa con tutta la cittadinanza (oggi pomeriggio alle ore 18). Durante la processione ci fermeremo davanti al Comune, in condizioni disastrate, per pregare per le vittime e per tutta la città”.

Leggi: Rocca di Papa, sarà il Vescovo Martinelli ad officiare il Corpus Domini

danilo boxe

“Durante l’incidente, il sindaco Crestini ha messo in salvo altre persone prima di uscire dall’edificio in fiamme. Il Signore, - sottolinea ancora Martinelli - accoglierà questo gesto come dono”. Il servizio svolto in questi anni da Crestini era molto apprezzato dalla gente – prosegue - insieme siamo stati più volte al centro di prima accoglienza per migranti ‘Mondo migliore’. Sono contento che la stampa si sia accorta del gesto di un uomo che nell’ordinario ha dimostrato il bene per la propria comunità. Un modo che dà dignità anche all’esperienza e alla responsabilità della politica”.

Mons. Marcello Semeraro, vescovo di Albano, ha conosciuto il sindaco di Rocca di Papa per l’arrivo dei migranti al Centro ‘Mondo Migliore’. Citando la ‘Gaudete et Exsultate’ di Papa Francesco, il vescovo parla alla radio della Santa Sede ”della santità della gente comune, della persona media, la santità che si mostra nelle circostanze più imprevedibili della vita, con gesti come questi nei quali si cerca la salvezza degli altri”.

Una testimonianza importante che arriva anche dal mondo della Chiesa.

cocciano summer festival2019

 

consorzio ro.ma