I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Grottaferrata, a giorni il nuovo assessore che sostituirà Di Bernardo. Nella maggioranza rimangono due ‘spine’

Risultati immagini per comune mamilio grottaferrataGROTTAFERRATA (attualità) - Pronto l'avvicendamento alla carica che fu in quota 'Il Faro'

ilmamilio.it

A pochi giorni dal siluramento di Mirko Di Bernardo, per cui presidi e consiglio comunale dei Giovani si sono mobilitati anche con forti accuse (nel caso del CCG) nei confronti del sindaco Andreotti (Leggi: Grottaferrata, il Consiglio Comunale dei Giovani: "Disappunto per uscita Di Bernardo dalla Giunta: è stato l'unico ad aiutarci"), tutti sono in attesa di conoscere il nome che sarà scelto dallo stesso sindaco tra la rosa presentata dalla lista ‘Prima Grottaferrata’.

danilo boxe

All’interno della maggioranza rimangono non certo idilliaci i rapporti proprio tra ‘Prima Grottaferrata’ e ‘Il Faro’, gruppo letteralmente esautorato dalla Giunta comunale e che non ha fatto mancare le sue critiche (anche attraverso l’analisi politica del consigliere Garavini) su quanto accaduto. Fatto non da poco, visto che le formazioni, a oggi, ancora governano assieme la città.

Leggi: Grottaferrata, il Faro: "Revoca assessore Di Bernardo è uno schiaffo alla democrazia"

Inoltre c’è da comprendere cosa farà la consigliera Veronica Pavani, sempre di maggioranza, fortemente critica sulla cacciata di Di Bernardo e autrice di uno strappo non certo passato inosservato: l’abbandono della lista civica di fedelissimi al sindaco e la formazione di un suo gruppo autonomo “Altri Orizzonti” (Leggi: Politica Grottaferrata, Veronica Pavani chiede l'azzeramento della Giunta).

Il sindaco dovrà essere abile a rimettere in piedi un giocattolo che dopo due anni, alla luce degli ultimi avvenimenti, si è già rotto. Riavviarlo è possibile perché i gruppi fedeli hanno promesso di far quadrato. Ma sarà interessante vedere come procederà nonostante le 'scossette'.

cocciano summer festival2019

consorzio ro.ma

 

 

 

Commenti   

0 #2 leradeipuponi 2019-06-18 06:27
laziali :P
due siluramenti (uno meritato gtf, a roma causato?) che hanno viaggiato parallelamente. Un caso. Un destino o due destinati?
Uno giovin laureato in oratoria retorica.
L'altro ha fatto parlare i piedi meritando il titolo di er pupone
Fuori dall'aula o da un campo, è dura per l'EGO ipertrofico, ma qualcuno ha già pensato a loro. Due sconfitti sono le ideali vittime
A gtf, dal cattivo eletto17 & company. A roma, dagli americani e da quello che sta a Londra.
Quello di gtr, l'ha adocchiato e plasmato lo S-governatore del lz e messo subito in piazza
Quello di roma, boskov docet, farà da manifesto per gli sconfitti&impresentabili del 2015. Quelli che i romani non volevano e votarono i 5 Stelle
Così che a gtf lo S-governatore avrà il suo candidato
Così che a roma ci sarà uno stadio, una proprietà romana, una nuova candidatura alle olimpiadi e una MALAGONATA di altri interessi
Una iattura per gtf&roma
Citazione
0 #1 aluglio2017 2019-06-18 01:31
prese la monetina e decise :eek: :-* pure lui :D :lol:
un po come adesso: arriva presto, a NON comprendere :cry: la situazione, finisce presto "e male" e come al solito NON finisce una sola cosa :eek: :-x delle centinaia annunciate :-*
Dentro il triangolo coniglio si straparla del pupone silurato Ohhhh +/- come il pupone della roma :eek:
In attesa per l'abemus nuovo/a delegato "oneroso" non "obbligatorio", a Gtf il debito sale mentre :zzz
La domanda sorge spontanea: ma questi neosaccenti del pil, dello spread ecc, sanno che il debito pubblico è composto anche dai debiti comunali :eek:
Gtf nel 2006 e fino al 2025 dovrà pagare interessi variabili su 26 mln di € :oops:
Più nuovi debiti, mutui, per soddisfare le pretese dei richiedenti: buche, asfalto, dissuasori, marciapiedi e polloni
Quei richiedenti che per l'87% NON pagano le multe :oops:
Così quel debito diventa di tutti, grazie ai #senzavergogna
Citazione