I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Ddl famiglia, le attiviste di "Non una di meno" manifestano a Frascati contro l'arrivo di Pillon

nonUnadiMenoFRASCATI (attualità) - Appuntamento alle 18,30 in centro: sabato atteso l'arrivo del contestato senatore nel meeting della Lega a Villa Tuscolana

ilmamilio.it

Quello del prossimo venerdì 21 giugno si preannuncia come un pomeriggio ad alta tensione per Frascati. "Il 21 scendo in piazza perché sulla mia vita decido io!" è il nome dell'evento creato dalle attiviste di "Non una di meno Castelli romani" per protestare contro l'arrivo del senatore Simone Pillon. (Facebook).

LEGGI La Lega porta Pillon (quello del ddl sull'affido condiviso) a Frascati

Le attiviste, in fermento da giorni dopo l'annuncio dell'arrivo del primo firmatario del contestato ddl sul diritto di famiglia, si ritrovano dalle 18,30 in poi nella centralissima piazza San Pietro per una manifestazione che si annuncia partecipata e vivace.

cocciano summer festival2019

Pillon, come riportato in alto, sarà tra i relatori del meeting nazionale della Lega previsto per sabato 22 a Villa Tuscolana.

"Non una di meno" si rese protagonista sabato 19 gennaio scorso - una giornata che è rimasta nella memoria frascatana - di una irruzione in Sala Specchi a Frascati dove era in corso il contestato incontro sulla vita organizzato dal movimento per la vita.

LEGGI Irruzione delle attiviste di "Non una di meno" durante l'incontro per la vita di Frascati

Per Frascati si annuncia insomma una giornata calda. Inevitabilmente.

danilo boxe

consorzio ro.ma

Commenti   

0 #5 Giuliano 2019-06-18 20:47
Mi chiedo se tutte queste eventuali manifestanti abbiano mai riflettuto sulla crudeltà che oggi si riversa contro i figli di genitori in separazione. Pensate che sia bello per un bambino vedere la propria famiglia frantumarsi e dover perdere la quotidianità con uno dei genitori, quasi sempre il padre? Basta continuare a fare del male a poveri innocenti, la bigenitorialità è un loro diritto che mai dovrebbe essere minacciato. Ad oggi il diritto di famiglia e la giustizia italiana hanno fatto realmente grossi danni ad intere generazioni, è il momento di una riforma che porti anche l'Italia all'altezza degli altri paesi europei in cui la distinzione tra i genitori è solo un brutto ricordo. Chi ci guadagnerà per primi saranno i nostri figli.
Citazione
0 #4 Giuseppe Bruno 2019-06-18 19:08
Certo il ddl Pillon va rivisto in più punti. Ma credo che alle femministe non interessi questo, infatti sono pronto a scommettere che la maggioranza di esse non l'ha nemmeno letto.
Citazione
0 #3 Bernardo Iodice 2019-06-18 15:18
Immagino che la prossima tappa sia Piazza San Pietro condividendo Papa Francesco le ragioni di fondo del DDL Pillon
Citazione
+3 #2 Angelo 2019-06-18 07:45
La legge sull affido condiviso va cambiata poiché riduce i padri in povertà e fa crescere i figli senza padri. Pillon di stronzate ne dice tante ma non certo in questo caso !
Citazione
+3 #1 Giovanni 2019-06-17 13:52
Carissime tutte, parliamo di diritto di famiglia? Delle donne? Degli uomini? O meglio dei minori? In Italia bisogna mettersi d’accordo!!!! Se si parla di famiglia, questa è un equilibrio tra uomo e donna nell’interesse dei minori, anche dopo una separazione!! Se volete essere ragazze madri è un altro discorso! Sicuramente i minori hanno i loro sacri diritti di stare col papà e la mamma!!!! E Pillon!!!!!!
Citazione