I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Raimondo Del Nero illumina il "Settembre grottaferratese" ricostruendo storie e vicende della Diocesi tuscolana

delneroGROTTAFERRATA (cultura) - Ieri pomeriggio l'incontro in biblioteca

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Una conferenza dall'altissimo valore storico. Il professor Raimondo Del Nero sabato pomeriggio presso la biblioteca "Martellotta" di Grottaferrata ha dato vita ad un incontro di spessore al quale hanno preso parte, tra gli altri, anche il sindaco Luciano Andreotti e il senatore Bruno Astorre.

L'importanza delle diocesi suburbicarie nella storia della Chiesa, con focus su quella tuscolana.

Una diocesi, quella con sede a Frascati, che affonda le sue origini nella diocesi labicana - con sede nel territorio comunale di Colonna - col vescovo Zotico. Una diocesi nata dunque a Colonna, e che dal 1100 è diventata labicana-tuscolana e quindi tuscolana con trasferimento a Frascati nel 1500.

Una diocesi che, al pari e forse più delle altre suburbicarie, ha segnato la storia della Chiea di Roma dettandone gli assi di espansione e di interesse. Non solo: dal 1057 con l'elezione di papa Niccolò II, le diocesi suburbicarie erano tenute da quelli che erano i cardinali più importanti. E proprio in quegli anni il collegio cardinalizio iniziò, tradizione giunta fino ad oggi, ad eleggere i papi.

Una conferenza dal grande spessore storico, uno degli appuntamenti culturali di maggiore interesse del fitto cartellone del "Settembre grottaferratese".