I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

L'esplosione al Municipio di Rocca di Papa, D’Amato (Regione): ’Sindaco al Centro Grandi Ustioni del Sant’Eugenio’

L’assessore della Regione in visita al Bambino Gesu’ da bambina ferita in esplosione. La bimba probabilmente dovrà essere operata

ilmamilio.it

Il sindaco di Rocca di Papa rimasto coinvolto nell’esplosione che questa mattina ha investito il Municipio per una fuga di gas è stato preso in carico dal Centro Grandi Ustioni del Sant’Eugenio con ustioni al volto ed alle braccia.

Al Sant’Eugenio sono in totale tre i feriti trasportati da altri ospedali. L’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato si è recato in visita presso l’ospedale Bambino Gesù dove si trova ricoverata una bambina di 5 anni trasportata in codice rosso.

“Abbiamo monitorato costantemente l’evolversi della situazione – ha commentato l’Assessore D’Amato - e voglio ringraziare tutti gli operatori per il tempestivo intervento di soccorso. Mi sono appena recato in visita al Bambino Gesù dalla bambina rimasta ferita nell’esplosione per sincerarmi delle sue condizioni. La bambina è vigile e costantemente monitorata e l’ho trovata che parlava con la capo sala anche lei di Rocca di Papa. Probabilmente, come confermato dai medici, sarà necessario un intervento chirurgico nella regione orbitale. Ci sarà un bollettino medico da parte dell’ospedale Bambino Gesù”.

Nelle operazioni di soccorso dell’Ares 118 sono stati utilizzati 2 elicotteri, 4 ambulanze e 2 automediche ed è stato inoltre istituito da Ares un Posto di comando avanzato in stretto contatto con i Vigili del Fuoco e i Carabinieri. I soccorsi sanitari sono stati coordinati direttamente dalla centrale operativa del Ares 118 e sono state istituite le procedure per il Piano massiccio afflusso dei feriti negli ospedali.

consorzio ro.ma