I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

La neo sindaca Daniela Ballico: "Ciampino ha scelto il cambiamento"

ballico festaVittoria1 ciampino ilmamilioCIAMPINO (politica) - Ieri sera il trionfo col 54,06% dei voti

ilmamilio.it - nota stampa

"Da quanto emerso dallo spoglio delle schede sono felice di affermare che finalmente i cittadini di Ciampino abbiano scelto il cambiamento, affidandomi l'importante compito di amministrare Ciampino per i prossimi cinque anni", ha detto la neo sindaca Daniela Ballico.

"Il mio ringraziamento, prima di tutto, va a tutti i cittadini di Ciampino, sia quelli che hanno deciso di votarmi, sia gli altri, con la promessa di voler essere il miglior Sindaco possibile per tutti quanti indistintamente, mettendo da parte le divisioni e le tensioni che chiaramente ogni campagna elettorale porta con sé".

LEGGI Daniela Ballico porta Ciampino al centrodestra: è la prima sindaco donna della storia

consorzio ro.ma

"Voglio ringraziare il mio partito, Fratelli d’Italia, per aver creduto in me ed avermi dato l’opportunità di concorrere e di ottenere questo importante risultato. Ringrazio tutti i partiti e le liste della mia coalizione assieme a tutti i candidati che ne hanno fatto parte, tutti i miei collaboratori e tutti coloro che hanno sempre creduto in me e nella mia idea di cambiamento, è grazie alla loro passione, alla dedizione e al duro lavoro svolto ogni giorno che questo sogno è diventato realtà.

Questo è l'inizio di un nuovo percorso, una nuova pagina di storia di Ciampino che per la prima volta dopo ventiquattro anni si troverà un'amministrazione rinnovata. Voglio dimostrare a tutti che questa è stata la scelta giusta, intraprendendo un percorso di apertura, di dialogo e di freschezza che rilanci Ciampino facendola diventare una città e una comunità alla quale ogni cittadino possa dirsi orgoglioso di appartenere".