I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Allarme antrace Molara, D'Acuti: "Nessun rischio per Monte Compatri"

MONTE COMPATRI (cronaca) - Una nota dal primo cittadino

ilmamilio.it - comunicato stampa

“Antrace a Grottaferrata, nessun rischio a Monte Compatri”, lo dichiara in una nota il sindaco del Comune monticiano, Fabio D’Acuti. “L'ordinanza numero 6 del 1 settembre, firmata dal primo cittadino Luciano Andreotti, dichiara zona infetta dal batterio Bacillus anthracis l'area della Molara, alle pendici del monte Tuscolo. La zona ricade tra la strada provinciale 73B, la via Tuscolana (Statale 215) e via Stella Polare; nonostante sia al confine con il nostro territorio comunale, non coinvolge direttamente la nostra cittadina”, aggiunge D’Acuti.

 

LEGGI L'ARTICOLO DE ilmamilio.it di ieri sera

“La tossina, sprigionatasi da bovini morti, è stata rilevata dal servizio veterinario della Asl Roma 6. Per questo ho contattato personalmente Luciano Andreotti e l’Azienda sanitaria competente in materia, per avere dei chiarimenti in merito”, continua il sindaco di Monte Compatri.

“L'area interdetta dal provvedimento del collega di Grottaferrata è molto più ampia di quanto possa effettivamente svilupparsi il batterio, il cui decadimento è accelerato dalle piogge delle ultime ore”, aggiunge.

“Sottolineo che un eventuale contagio è possibile solo un contatto diretto, come spiegato dalla Asl; che l’area limitrofa alla zona interessata dall’ordinanza è già coperta da un nostro provvedimento che vieta caccia e pascolo nella porzione di Molara che ricade su territorio monticiano, in seguito agli incendi di questa estate. Ovviamente la situazione sarà costantemente monitorata”, conclude il sindaco D’Acuti.