I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Palestrina, bufera sugli apparentamenti della Lega. Rotondi (FdI): "Accordi solo per interessi, ora vi spiego come è andata"

Risultati immagini per palestrinaPALESTRINA (politica) - Il coordinatore di Fdi attacca

ilmamilio.it - nota stampa 

Da Claudio Rotondi (Fdi) riceviamo e pubblichiamo:

"Domenica alle ore 12.00 è scaduto il termine per  gli “apparentamenti” per il ballottaggio. La Lista Fratelli d’Italia ritiene doveroso chiarire i motivi che hanno impedito di raggiungere un accordo tra le forze politiche di centrodestra.

Fin dall’inizio abbiamo proposto e sostenuto la candidatura di Lorella Federici, con cui abbiamo sempre condiviso proposte e battaglie dai banchi dell’opposizione, sempre ai fini del bene dei nostri cittadini.

L’intera coalizione, formatasi intorno al nome di Lorella, ha sottoscritto un documento con il quale ogni gruppo si impegnava a sostenere il candidato Mario Moretti, nel caso la nostra coalizione non avesse raggiunto il ballottaggio, come purtroppo accaduto.

Anche questo impegno era stato sollecitato e richiesto da noi perché ritenevamo, e riteniamo tuttora, che fosse indispensabile aprire un canale di dialogo con la Lega con la quale ci accomuna un bagaglio di valori di centrodestra.

consorzio ro.ma

In fase di trattative però è venuto alla luce che solo la Lista Bella Palestrina, forte di avere l’ex candidato sindaco Federici, conduceva le trattative con la coalizione di Moretti, escludendo così tutte le altre forze e subordinandole comunque ai propri interessi politici. Fatto negato dai rappresentanti della Lista Bella Palestrina ma il risultato certo è stato l’estromissione di Fratelli d’Italia da qualsiasi trattativa.

Fratelli d’Italia allora ha richiesto subito chiarimenti, ricevendo l’inaspettata risposta che le trattative erano ormai giunte alla conclusione e non era più possibile tornare indietro!!

La volontà di Fratelli d’Italia era unicamente di portare avanti un progetto politico basato su convergenze programmatiche e di metodo, lasciando indietro personalismi e vecchie ruggini incompatibili con il bene della nostra città.

ballico ilmamilio 190513

Chiaramente gli accordi si sono basati sul solo “peso elettorale” e non su visioni politiche comuni che avrebbero potuto consentire di portare avanti una valida proposta programmatica di centrodestra.

Niente di nuovo dunque. E’ triste doverlo dire ma il trucco delle vecchie classi dirigenti che propongono cambiamenti e che poi scendono a patti con chiunque pur di raggiungere l’obiettivo di conquistare il potere, vero ed unico totem da esibire.

Noi non crediamo in questa politica, pertanto riteniamo giusto non dare indicazioni di voto al prossimo ballottaggio. Ognuno potrà liberamente decidere sulle indicazioni della propria coscienza.

Cogliamo l’occasione per ringraziare l’elettorato che alle europee e alle amministrative ha voluto rinnovarci la sua fiducia, consapevoli e fieri della correttezza del nostro operato e delle nostre idee.

Il coordinatore di F.d.I.

Claudio Rotondi

balzoni campagna 2019 ilmamilio