I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Operazione antidroga della Polizia di Stato, sette arresti. A Velletri preso un 24enne

 

F

VELLETRI (CRONACA) - Serrata attività di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti nella Capitale. 7 i pusher finiti in manette. Sequestrati 14 kg di hashish, circa 500 grammi di cocaina , 500 grammi di mannitolo e 19.765 euro in contanti.

ilmamilio.it

Serrata l’attività di prevenzione e di contrasto dei reati in materia di sostanze stupefacenti, sul territorio capitolino da parte della Polizia di Stato.

Risultati portati a termine dagli agenti della Polizia di Stato della VI Sezione “Contrasto al Crimine diffuso” della Squadra Mobile e dei commissariati Esquilino, Casilino Nuovo, Primavalle, Torpignattara, Tivoli e Velletri.

consorzio ro.ma

Al Casilino, gli investigatori grazie al fiuto di Wum, il cane antidroga  del reparto cinofili della Questura di Roma hanno rinvenuto e sequestrato un ingente quantitativo di droga, a carico di ignoti: il primo nei locali seminterrati  di via Mitelli, dove il cane ha segnalato insistentemente una cassaforte posizionata a terra nell’area condominiale: al suo interno cocaina.

In un’abitazione di proprietà dell’Ater di via dell’Archeologia, assegnata ad una persona risultata poi essere deceduta, sempre i poliziotti di Casilino, dopo diversi servizi, sono entrati per un controllo – al suo interno hanno rinvenuto e successivamente sequestrato 124 panetti di hashish, 500 grammi di mannitolo, 700 euro in contanti e tutto il materiale per il confezionamento. Al termine delle operazioni gli agenti   hanno affidato l’alloggio abitativo al responsabile Nucleo Sgomberi dell’Ater del Comune di Roma.

ballico ilmamilio 190513

Sempre gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Casilino, in via dell’Archeologia, durante un controllo hanno fermato C.C. 26enne. Trovato con indosso 30 dosi di cocaina e 800 euro in contanti, dopo gli atti di rito è stato ammanettato.

A Primavalle, gli agenti della Polizia di Stato, nel transitare in via Pietro Bembo, hanno proceduto al controllo di T.M. 20enne romano. In particolare, il giovane accortosi della pattuglia, ha accellerato il passo. Fermato per un controllo, è stato trovato in possesso di droga. Perquisita la sua abitazione, nel comò della camera da letto i poliziotti hanno rinvenuto circa 500 grammi di hashish e 750 euro in contanti. Arrestato dovrà rispondere detenzione ai fini di spaccio.

balzoni campagna 2019 ilmamilio

A Torpignattara invece, gli agenti della Polizia di Stato del Reparto Volanti,  durante un controllo hanno arrestato S.M. e P.E., entrambi romani rispettivamente di 19 e 24 anni per detenzione ai fini di spaccio poiché trovati in possesso di diverse dosi di cocaina, hashish e marijuana nonché 880 euro in banconote di piccolo taglio.

A Tor Bella Monaca, i Falchi della Squadra Mobile hanno arrestato P.N. 20enne romano. Perquisito gli investigatori hanno rinvenuto indosso diverse dosi di cocaina e 670 euro in contanti.

In via Merulana gli agenti della Polizia di Stato del commissariato  Esquilino, a seguito di un controllo di Polizia di iniziativa hanno fermato I.M. 27enne romano. Indosso aveva alcune dosi di cocaina e 635 euro in contanti.

A Tivoli, i poliziotti del commissariato hanno arrestato S.M. di 22 anni mentre cedeva della droga – 65 i grammi di cocaina rinvenuti al giovane. Sequestrati anche 15mila euro in contanti, rinvenuto nella sua abitazione.

Infine a Velletri gli agenti della Polizia di Stato del commissariato hanno tratto in arresto un polacco di 23 anni per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Da subito i poliziotti hanno trovato indosso al giovane 150 grammi di marijuana e 330 euro in contanti. Altri 495 grammi di marijuana sono stati trovati nella sua abitazione. Per J.O.J., queste le iniziali del giovane spacciatore, è scattato l’obbligo di firma e di dimora.