I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Albano Laziale: 40enne drogato aggredisce una bambina nel parco pubblico

polizia villa albanoALBANO LAZIALE (cronaca) - L'uomo,  originario di Castel Gandolfo, sarebbe stato malmenato da alcuni presenti e fermato dalla polizia

ilmamilio.it

Serata movimentata in viale Risorgimento nel parco giochi di Villa Ferraioli, davanti al Museo Civico, quella di ieri sera tra le 21.30 e le 22.

Un uomo di 40 anni, dopo aver infastidito alcune ragazze, ha aggredito una bambina sulla bicicletta, che era in compagnia della nonna. Grazie al pronto intervento di alcuni presenti, si è evitato il peggio: l'uomo, un soggetto di Castel Gandolfo già noto alle forze dell'ordine, a dire dei molti presenti sarebbe stato anche picchiato da un gruppetto di persone.

ballico ilmamilio 190513

Solo l'arrivo delle ambulanze del 118 e della volante del commissariato di polizia di Albano ha evitato il peggio. Sia la bambina che l'uomo, sono stati trasportati al pronto soccorso del Nuovo Ospedale dei Castelli ad Ariccia. La piccola di nove anni ha avuto circa 30 giorni di prognosi, l'uomo invece sarebbe stato trovato in condizioni psicofisiche alterale da droga e alcol, si troverebbe in stato di fermo, in attesa delle decisioni del magistrato della procura veliterna.

balzoni campagna 2019 ilmamilio

Secondo alcune testimonianze il 40enne avrebbe aggredito la bambina nel parco, sulla bicicletta, facendola cadere in terra violentemente, tentando anche di trascinarla via: solo l'intervento di un gruppetto di uomini e donne presenti ha fermato il folle dal suo insano gesto. In questi casi le accuse di reato, vanno dalle lesioni e violenza su minore ad altre ancora più gravi.

Le indagini sono condotte dalla polizia di Albano nel più stretto riserbo. L'uomo è ora in stato di libertà.

 

consorzio ro.ma