I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Seggi aperti: Castelli Romani al voto per le Europee. In quattro comuni si elegge il nuovo sindaco

Risultati immagini per elezioni mamilio urneCIAMPINO (politica) - Importante tornata elettorale anche per la scelta dei nuovi consigli comunali

ilmamilio.it

Seggi aperti in tutti i Castelli Romani per eleggere i 76 i rappresentanti italiani in Europa, oltre 3mila e 800 sindaci e consigli comunali, un presidente di Regione: sono i numeri della tornata elettorale del 26 maggio.

Si eleggono il nuovo presidente e consiglio regionale del Piemonte, i sindaci di sei capoluoghi, Firenze, Bari, Perugia, Cagliari, Potenza Campobasso. Le urne, aperte alle dalle 7 di questa mattina, chiuderanno alle 23. Il sistema elettorale per le europee è proporzionale, con una soglia di sbarramento al 4% (i partiti che non raggiungono il quorum non entrano nel Parlamento Europeo).

I Comuni interessati al voto nella provincia di Roma sono 32. Tra i Comuni coinvolti, 6 hanno un numero di abitanti superiore ai 15 mila e potrebbero avere un secondo turno con il ballottaggio previsto per la data del 9 giugno. Tra i principali Tivoli, Monterotondo, Nettuno, Ciampino, Civitavecchia e Palestrina.

Nell’area dei Castelli Romani e area limitrofa si vota a Ciampino, a Rocca Priora (turno unico), a Monte Porzio (turno unico) e Colonna (turno unico).

Sulla scheda per le europee l’elettore può barrare il simbolo della forza politica che intende votare e può esprimere fino a tre preferenze. Non si possono scegliere tre candidati dello stesso sesso. Nel caso, verrà ritenuta valida solo la prima preferenza, mentre le due successive verranno cancellate. Non è ammesso il voto disgiunto.

consorzio ro.ma