I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

I Castelli Romani, un Vulcano di Biodiversità. Grande partecipazione all’evento

CASTEL GANDOLFO (attualità) - Interesse per l'incontro alla Sala Petrolini della cittadina

ilmamilio.it

Grande partecipazione e successo per l’evento “Un Vulcano di Biodiversità” che si è svolto mercoledì 15 maggio, presso la Sala Petrolini del Comune di Castel Gandolfo, a cura del Parco dei Castelli Romani. Il convegno ideato dal Parco in occasione della “Settimana Europea dei Parchi”, ha affrontato attraverso gli interventi dei naturalisti e biologi intervenuti, svariate tematiche relative alla flora e fauna dell’area protetta, in particolare gli interventi del personale dell’area ambientale dell’Ente si sono soffermati su monitoraggi e progetti svolti e in corso d’opera.  

 Tra i relatori esterni che hanno partecipato all’iniziativa: Fulvio Cerfolli dell’Università della Tuscia, che ci ha parlato delle ZSC (Zone Speciali di Conservazione), del Parco inserite nella Rete europea Natura 2000: Maschio dell'Artemisio, Cerquone - Doganella di Rocca Priora, Lago Albano e Lago Albano - località Miralago; Sonia Ravera, Presidentessa della Società Lichenologica Italiana, ci ha parlato dello stato delle conoscenze lichenologiche nel Lazio; Vincenzo Ferri, naturalista, è intervenuto sui chirotteri e gli anfibi del Parco, così come Pierangelo Crucitti, Presidente della Società Romana di Scienze Naturali, ci ha parlato di anfibi e rettili.

Per chi non è riuscito a partecipare, nei prossimi giorni saranno pubblicati sulla 
pagina facebook del Parco dei Castelli Romani, degli estratti video tratti dagli interventi dei relatori.

consorzio ro.maballico ilmamilio 190513 

sfaccendati 190519balzoni190508

giglio pazienza