I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Gli operatori del mercato settimanale di Cocciano: "Assurdo sospendere per il Giro d'Italia"

piazzaleCocciano ilmamilioFRASCATI (attualità) - "Hanno chiesto il piazzale ma non è servito e noi operatori siamo rimasti senza lavoro"

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

 "E' stato assurdo annullare e non far svolgere il mercato settimanale di Cocciano per il Giro d'Italia. Nel piazzale che secondo l'Amministrazione comunale doveva servire per i parcheggi di non so chi, abbiamo visto in questi 3 giorni tre soli camper. Null'altro".

A parlare è Guido Di Prossimo, in rappresentanza degli altri operatori. "Siamo in 140 ed oggi siamo tutti inutilmente rimasti senza lavoro. Così come gli oltre 200 ragazzi che ci danno una mano. Non abbiamo capito quale era il problema a far svolgere regolarmente il mercato. Il Giro d'Italia ieri è passato alle 17 da queste parti, aggirando l'area: ed oggi parte alle 14 passando oltre. Tutta la parte bassa di Frascati è rimasta esclusa, oggi, dalla manifestazione e non si capisce perché si sia presa questa scelta".

 

consorzio ro.maballico ilmamilio 190513Insomma, ad essere contestato - con fermezza - è proprio l'annullamento del mercato. "Pensavamo che il piazzale e le strade limitrofe, dove normalmente posizioniamo i nostri banchi, fossero funzionali al Giro: non era vero e chi ha preso la decisione di non far lavorare i 140 operatori e le loro famiglie avrebbe dovuto pensarci prima. Non è possibile", aggiunge Di Prossimo.

Che conclude. "Il regolare svolgimento del mercato settimanale non avrebbe avuto alcuna interferenza col Giro. Questa è l'unica verità. Siamo stati danneggiati".

sfaccendati 190519balzoni190508

 

 

 

 

 

 

 

giglio pazienza