I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Le sponde del lago di Nemi tra degrado, abbandono e rifiuti

rifiuti lago nemi ilmamilioNEMI (attualità) - Uno dei luoghi più belli dei Castelli romani lasciato nell'incuria ed in balia dell'inciviltà

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Ci uniamo al grido di denuncia dei cittadini dei Castelli romani contro l’inciviltà e contro il degrado che riguarda una delle aree più belle del nostro territorio e patrimonio culturale: il lago di Nemi.

Incredibile a dirsi ma nella stessa area in cui sorge l’antico e storico Tempio di Diana e il Museo delle Navi Romane, troviamo il totale abbandono.

giglio pazienza

In diversi punti, lungo le rive del lago e nelle zone limitrofe vi sono sacchi e sacchi di immondizia, rifiuti di ogni tipo, plastica sparsa ovunque ed oggetti che andrebbero smaltiti nelle apposite isole ecologiche.

Per non parlare delle numerose baracche e serre fatiscenti che una volta rappresentavano le colonne portanti dell’agricoltura nemorense.

E’ davvero triste usare il termine ‘una volta’ per uno dei luoghi turistici più visitati dei Castelli romani, invece di andare avanti si torna indietro!

Tali risorse andrebbero tutelate e soprattutto valorizzate, un diamante simile che offre allo stesso tempo quella che dovrebbe essere una natura incontaminata, arte e storia, non può essere lasciato in questo stato, per lo più in balia di rifiuti anche speciali che inquinano l’ambiente e rappresentano un pericolo per la fauna, la flora e l’uomo stesso.

balzoni190508

Un richiamo va fatto senz’altro anche agli incivili che sporcano ed inquinano la loro stessa ‘casa’, proprio così, i Castelli romani, l’Italia, il Mondo, sono casa nostra e dei nostri figli, è questo il vostro concetto di ‘casa’?! Una casa con tanta immondizia e totalmente in abbandono? Se anche fosse sappiate che ci sono milioni di altre persone al mondo che si battono affinché l’ambiente venga rispettato e soprattutto che amano la loro Terra e la proteggono dalle continue catastrofi e ‘omicidi’ ambientali causati dall'inciviltà’.

Rivolto a tutti: siamo ancora in tempo per cambiare, basta fare ognuno la propria parte!

consorzio ro.ma