I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Grottaferrata, l’Ex Traiano domani torna nel dibattito istituzionale

GROTTAFERRATA – Domani la IVa Commissione sul tema. Si cercherà di fare luce su vari aspetti

ilmamilio.it

Da domani l’Ex Traiano torna ufficialmente tema di dibattito in area istituzionale. Alle ore 10, presso Palazzo Consoli, si riunirà la IV Commissione consiliare “Ambiente e trasformazione urbana”. La convocazione vedrà la partecipazione del Presidente Alessandro Cocco (maggioranza), Rita Consoli (Vicepresidente, minoranza), Massimiliano Di Giorgio (maggioranza), Marco Bosso (maggioranza) e Gianluca Paolucci (minoranza).

Al centro del dibattito, l’audizione del Presidente della Commissione di Alta Sorveglianza per una relazione sullo stato di attuazione della convenzione dell’atto d’obbligo, le opere di urbanizzazione primaria e secondaria a scomputo e relativa polizza a garanzia, il contributo straordinario di urbanizzazione e ulteriori opere, i tempi di attuazione del Piano di Intervento, la cessione delle aree di acquisizione delle stesse al patrimonio comunale, le pratiche edilizie in itinere, la presa in visione degli elaborati di progetto. E’ il primo passaggio politico di confronto dopo la cancellazione della fidejussione da 4,4 milioni di euro dopo che l'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni, ha comunicato la decisione dell'autorità di vigilanza bulgara (Fsc) sulla revoca dell'autorizzazione all'esercizio delle attività assicurative nei confronti della "Insurance company Nadejda Ad", società alla quale la Goveli (la società che gestisce l’operazione) si era rivolta a garanzia dell'intervento urbanistico.

La speranza è che la discussione inizi a fare finalmente piena luce su un tema che da ben otto anni non è stato ancora portato a compimento e che ciclicamente torna in discussione o trova dei problemi di attuazione.

 

Commenti   

0 #4 ninobixxio 2017-09-01 07:59
è ora di farsene una ragione: motto un papa se ne fa un altro, oppure è meglio un asino vivo che un dottore morto, o ancora: chi è causa del suo mal pianga se stesso, devo continuare?
si è fatto fuori da solo, ma adesso perché volerlo resuscitare per forza e anche contro la sua volontà. il mondo va avanti! l'accanimento lo vedo nel voler tirarlo in ballo a tutti i costi; ma allora vigeva la regol che uno vale uno, che tutti lavoravano per il pv, non era mai da solo e allora perché risvegliare continuamente i morti e volerli osannare per forza? ha sdegnato il ruolo affidatogli dal popolo e ancora lo osanniamo?
Citazione
0 #3 azzmacheazzdice 2017-08-31 21:01
l'eletto rivendicato da forza Italia?
"... anche in questa occasione, il metodo di piena condivisione e limpidezza.....! "
Condivisione secondo l'emerito linguistica T. De Mauro è condividere un progetto, le stesse speranze, l'impiego di un file, che una cartella o un programma da parte di più... Altri contemporaneamente. E per LEI? Ha adottato il metodo socratico o quello da sofista?
Limpidezza come metodo..... LEI dichiara!
Anche qui l'emerito linguistica T. De Mauro ci viene in aiuto: schiettezza, sincerità.
Azz&ariAzz anche in questa occasione OVVIAMENTE l'eletto utilizza parole alla moda attribuendo loro un significato a cacchio!
Perché questo accanimento?
Perché questa superficialità?
Vede eletto la condivisione non è qualcosa che possediamo dalla nascita ma, si può OVVIAMENTE imparare solo se OVVIAMENTE si vuole imparare per esercitarla con i cittadini....con limpidezza!!
Che tristezza!
Citazione
-1 #2 SenonVARalloraTAR 2017-08-31 07:06
altrimenti ANAC solo così i Cittadini di grotta formati&informati, forti&liberi&orgogliosi potranno "acquisire il diritto" a levarsi di torno i surrogati ignari&ignavi!
I surrogati dei titolari eletti conoscono le giornaliere sentenze delle corti dei conti regionali? Una delle ultime riguarda l'eletto a 1°cittadino di Bologna. Condannato a risarcire migliaia di € per decisioni SBAGLIATE!!!!!
Chissà cacchio cosa avrà pensato il surrogato eletto di grotta nel leggere questa sentenza: "alzo il braccio e approvo qualcosa che conosco poco o nulla.... e rischio pure di essere condannato a risarcire di tasca mia DANNI che potrei arrecare alla comunità anche a mia insaputa. Consiglio franco&damico ai surrogati" promossi "a loro insaputa" a vittime sacrificabili per i cinici consiglieri titolari "promossi a loro richiesta " a delegati ONEROSI con gli € dei cittadini, PRIMA di VOTARE PENSA con la tua testa alla tua tasca!
Citazione
-1 #1 SenonVARalloraTAR 2017-08-30 14:17
ff&gg guarda che dell' S. I. c'è già il profilo!
Una suspense artificiosa per i ventriloqui locali, da esibire con goffe espressioni in piazza.
ff&gg sull'ennesimo esempio di MALAamministrazione credo che il VAR non sia la sola strada per conoscere i MISfatti sul Traiano...... se non basta il VAR c'è il TAR!
Se prima non arriva la sentenza per l'esposto di m. scardecchia moV5s!
Una commissione "conoscitiva?" e con quali poteri? Troppe domande senza risposte!
In attesa di conoscere il parere di ff&gg postcommissione, lo preghiamo di proseguire ad incalzare tutte le amministrazioni sul problema della sicurezza per le scuole e della gestione per tutte le emergenze. È una priorità assoluta!
Per gtf e per il s. Cuore in particolare è doverosa una "perizia giurata" che rassicuri la comunità.
È da queste situazioni che si giudicano gli eletti!
Chi non se la sente si dimetta per pietà!
Citazione