Frascati: Mastrosanti nella morsa di Gori e Privitera &C. I tagli (pure) alla Poesia, il dirigente e la IEOPA

Pubblicato: Giovedì, 02 Maggio 2019 - Marco Caroni

mastro quelliFRASCATI (politica) - Intrighi ed intrecci di corte. Il sindaco che continua a dare la colpa agli altri è ormai nelle piene mai di due gruppi. Col Giro d'Italia in forse...

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Un disco rotto, un ritornello stantio che non sta più in piedi. E non fa manco più ridere. Se davvero poi, come sembra esserci il rischio, salterà anche la tappa frascatana del Giro d'Italia (la sindaca Raggi non ha ancora concesso il nulla osta per far transitare la kermesse a Tor Bella Monaca e Guidonia lo stesso), allora per il sindaco Mastrosanti non ci sarà più neanche la passerella in rosa.

E c'è chi giura che, tutto sommato, conti alla mano, Mastrosanti stesso potrebbe anche non esserne dispiaciuto.

Una cosa è chiara: il sindaco Mastrosanti, che dimentica costantemente di essere stato tra #quellicheceranoprima a cui puntualmente dà la colpa per ogni sua sciagura politica e per ogni difficoltà economica del Comune di Frascati (dov'egli nel corso degli anni fu prima numero uno della Sts srl e quindi assessore al Bilancio), è ormai stretto nella morsa dei fratelli Gori da una parte (Claudio assessore al Bilancio e vicesindaco, Mario portavoce e soprattutto burattinaio, dalle grandi capacità va detto) e dall'altra parte dalla triade formata da Vincenzo Conte, Sandro D'Orazio e quel Peppe Privitera che Mastrosanti si è dovuto portare dentro alla maggioranza per restare in piedi dopo l'addio di Cimmino e Gherardi De Candei.

balzoni campagna 2019 ilmamilio

L'ultima aggrappata sugli specchi nell'ordine, registrata in queste ore, è quella con la quale il sindaco - sorretto ormai dai soli dischi rotti dei suoi 4 alfieri rimasti in piedi (4-alfieri-4, perché gli altri via via si sono dileguati) è quella con la quale Mastrosanti ha tentato di giustificare il mancato contributo al Premio Frascati Poesia, manifestazione che quest'anno celebra i 60 anni. Un lungo post nel quale la sostanza è, indovinate un po', la seguente: la colpa è di quelli che c'erano prima. Lusinghiero.

Nel frattempo ci sono una serie di questioni non marginali. Qualcuno a palazzo Marconi starebbe cercando di liberarsi di due dirigenti scomodi e non allineati come Elpidio Bucci e Riccardo Rapalli per far spazio (pare con incarico da Ragioniere al 100%) a nomi più graditi e che, si dice, possano anche attivare un giro di incarichi dirigenziali con in lizza posti di rilievo per qualche conoscenza frascatana.

Parallelamente c'è un altro affare, importante, che riguarda le ormai obbligatorie dismissioni degli alloggi comunali, così come inutilmente tentato di fare in questi ultimi 10 anni (e indovinate un po' chi era stato assessore al Patrimonio fino al 2014?) e così invece come disposto dai revisori dei conti che hanno subordinato il proprio parere positivo al Bilancio di previsione 2019-2021 proprio a queste imprescindibili entrate.

Entrate che dovranno essere rogitate - dicono i revisori - entro novembre: ovvero domani mattina.

Lo scorso 18 aprile la Giunta - assente l'assessore Claudio Marziale - ha approvata la delibera numero 72 "Atto di indirizzo in ordine alla scelta di un advisor" nella quale, in sostanza, proprio nell'ottica delle ormai inderogabili alienazioni immobiliari, si dà indirizzo al responsabile del Settore II di attivarsi per...

Lo stralcio della delibera è illuminante: basta leggere.

deli ioepa ilmamilio

consorzio ro.ma

Insomma: "nella sua piena autonomia" il responsabile di Settore dovrebbe - si legge molto più che tra le righe - accettare il consiglio della Giunta di avvalersi dei servizi della IEOPA srl. (Istituto Etico per l’Osservazione e la  Promozione degli Appalti). Società questa che, si legge sul sito istituzionale, "dal 2005 si dedica a tutte le attività di ausilio in materia di appalti pubblici e procedimenti amministrativi. Nel corso degli anni l’Istituto si è affermato come punto di riferimento nel proprio ambito, assistendo e formando, con continuità e soddisfazione, soggetti pubblici e privati".

albanoinLibro

Senza entrare ulteriormente nel merito dei compiti e dell'incarico che la IEOPA o chi per lei si troverà a dover svolgere per conto del Comune di Frascati, vale solo la pena far notare che semplicemente inserendo su Google il nome della società in oggetto, nella prima pagina della ricerca, compaiono diversi articoli riferiti a Civitavecchia dove al fianco della IEOPA figura il nome di Vincenzo Conte, citato più in alto in questo articolo.

Come a dire che, insomma, il cerchio si chiude. Intorno a Mastrosanti, verrebbe da suggerire. Che però dà la colpa di tutti a #quellicheceranoprima.

Lui compreso.

giglio pazienza


Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna