I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Emergenza acqua Frascati, cittadini infuriati: "Non ne possiamo più". Che dice il delegato Forlini?

FRASCATI (attualità) - Si moltiplicano le segnalazioni dalle periferie: "Da maggio distacchi continui e senza preavviso. La turnazione Acea non la rispetta"

ilmamilio.it

Continuano le segnalazioni dei cittadini delle periferie di Frascati che Acea lascia sistematicamente a secco da mesi. Senza soluzione di continuità.

C'è da chiedersi quale sia quindi la funzione del consigliere delegato ai rapporti con Acea, Gelindo Forlini, che si vanta di aver stretto rapporti con Fs per far pulire le scarpate ferroviarie, ma che sul fronte dell'acqua non riesce a garantire con la sua interfaccia istituzionale una fornitura quantomeno accettabile a questi cittadini.

"Continuo a segnalare la continua mancanza d'acqua a Vermicino zona posta da giugno. Siamo esasperati! La turnazione nell'orario previsto non viene rispettata. Cosa facciamo, scappiamo tutti da casa? Perché così la situazione è assolutamente invivibile e anche igienicamente precaria. Altre zone periferiche di Frascati sono nella medesima situazione. L'emergenza acqua esiste solo nelle periferie? Quel 20% di acqua in meno che la mancanza di pioggia ha causato si deve recuperare con il razionamento dell'acqua solo nelle periferie?", scrive una cittadina su Facebook.

Un'altra cittadina di Frascati, residente sempre nelle zone periferiche, scrive a ilmamilio.it. "Sono una cittadina esasperata per le continue interruzioni di acqua, da parte della Acea Ato2, anche di giorno, che ormai accadono da maggio 2017 in questa zona, lungo la via Tuscolana. I residenti di questa strada non vengono avvisati, non solo ma sul sito dell'Acea Ato 2 ci sono degli avvisi con orari non compatibili con le interruzioni reali.

Dal 9 agosto  al 12 agosto ci hanno lasciati senza un  goccio d'acqua. Io sono andata dai carabinieri di Frascati, dopo aver chiamato il call center dell'Acea per parecchi giorni. Dopo la telefonata del carabiniere al numero verde, sono tornata a casa e l'acqua è ritornata.

Io so che a Frascati paese l'acqua c'è, a Cocciano l'acqua c'è,  a Monteporzio, Marino a sera levano l'acqua.  Dove  abito io la levano per ore e ore e alcune volte nemmeno ritorna. Io non ne posso più. Distinti saluti".

Alle due segnalazioni, si aggiunge quella dell'ex consigliere comunale Angelo Chiolle. "Vermicino Frascati di nuovo a secco alle 18 di oggi senza preavviso e senza piano di emergenza. Nessun problema per Vermicino Roma che per ragioni elettorali viene risparmiato. Questa è la siccità a 5 stelle: e dire che ci si strappano le vesti per aver preannunciato una diminuzione di pressione di notte per alcuni quartieri di Roma ! La chiameremo la roulette dell'acqua. Forse è il caso di organizzare una protesta seria, quanto meno per non passare per fessi".

Come risponde il consigliere delegato ai rapporti con Acea, Gelindo Forlini, a questi cittadini?