I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Frascati, il sindaco Mastrosanti risponde all'ex commissario prefettizio Strati

mastrosanti roberto13 frascati ilmamilioFRASCATI (politica) - Ieri la breve nota del vice prefetto oggi alla guida straordinaria di Nettuno

ilmamilio.it

Dal sindaco di Frascati Roberto Mastrosanti in replica alla nota dell'ex commissario prefettizio Bruno Strati riceviamo e pubblichiamo.

"Lontano dal volere alimentare una polemica a distanza che non ha ragion di essere, desidero comunque replicare brevemente alla nota inviata alla Vostra testata dal Dott. Bruno Strati e pubblicata nella giornata di ieri.

LEGGI Frascati, l'ex commissario Strati bacchetta Mastrosanti: "Rispetti chi lo ha preceduto"

Innanzitutto, avendo grande consapevolezza del ruolo istituzionale che ho l'onore di ricoprire in questo momento presso il Comune di Frascati, resto sorpreso dal fatto che alcune valutazioni svolte su elementi obiettivi di natura contabile - amministrativa siano stati recepiti come una mancanza di rispetto verso l'Amministrazione Commissariale. Non era questo l'intento.

Certo non può sfuggire al Dott. Strati come molte delle difficoltà che attualmente si riscontrano nella gestione del bilancio comunale siano riferibili a vicende già pienamente manifestatasi durante il Suo breve mandato, quali ad esempio le gravi difficoltà gestionali inerenti l'Azienda Speciale Sts, e a decisioni assunte dalla amministrazione nella fase della Sua conduzione, quali l'adozione della maggiorazione sulla addizionale Tasi, annullata dal Giudice Amministrativo con importanti ricadute nei bilanci degli ultimi due anni e su quelli a venire.

Evidenziando questi fatti non si è voluto operare uno scarico di responsabilità sulla precedente amministrazione o sottacere problematiche ancor più risalenti, ma purtroppo la dialettica politica, che oggi tende ad ascrivere alla attuale amministrazione ogni responsabilità, per le difficoltà economiche che l'Ente sta attraversando, ed un obbligo di trasparenza verso i cittadini, impongono una analisi attenta delle dinamiche che tale situazione di difficoltà hanno determinato, per fare chiarezza innanzitutto e per tentare di condividere con le forze politiche e con la cittadinanza un percorso di risanamento responsabile del Comune che impone a tutti dei sacrifici altrimenti difficili da accettare.

consorzio ro.maNel confermare la mia stima personale verso il Dott. Strati, consapevole delle difficoltà che un Commissario Prefettizio, così come un Sindaco, incontra abitualmente nella gestione del proprio mandato, sarò ben lieto, qualora ne avesse piacere, di avere con lui un sano confronto anche a chiarimento in ordine a quelli che egli definisce "i passaggi che hanno operato tali scelte", certo di riceverne un arricchimento nell'interesse della Amministrazione comunale".

albanoinLibro