I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Alimentazione & benessere: le mandorle alleate della nostra salute

mandorle salute ilmamilioFRASCATI (benessere) - Almeno 23 mandorle al giorno aiutano a prevenire numerose gravi patologie. Ecco perché

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Le mandorle sono semi oleosi ricchi di proprietà benefiche. La mandorla, il cui nome scientifico è Prunus dulci, è il seme commestibile del Mandorlo, pianta appartenente alla famiglia delle Rosaceae. La pianta è alta all’incirca cinque metri e le mandorle sono racchiuse in un guscio protettivo di natura legnosa.

Originario dell’Asia, il Mandorlo fu poi importato in Sicilia prima e in tutto il Mediterraneo poi dai Fenici. Nutrizionisti, dietisti, medici e ricercatori analizzano le proprietà benefiche della frutta secca e in particolare delle mandorle da oltre 30 anni. Una frutto secca che è diventata protagonista nella dieta mediterranea perché "favoriscono un apporto corretto, quali-quantitativo, di nutrienti molto importanti come le proteine, i grassi insaturi, le vitamine e il calcio", ha spiegato la dietista Ambra Morelli dell'Associazione Nazionale Dietisti Italiani, che in occasione di 'Spazio Nutrizione', a Milano, ha presentato il suo focus "Il ruolo della frutta secca nella dieta mediterranea" per il consorzio Almond Board of California (dove si coltiva circa l'80% della produzione mondiale di mandorle).

La dose giornaliera ideale è di "una manciata di mandorle di circa 28g o 23 mandorle", ha spiegato la dietista. Se è vero che "la frutta secca oleosa è salutare, sulle mandorle sono più numerosi gli studi scientifici che ne evidenziano le proprietà e i benefici per prevenire patologie come il diabete, le malattie cardiovascolari, l'obesità e la gestione del peso, il colesterolo ma anche la correlazione con le funzioni cognitive" ha chiarito.

consorzio ro.ma

 

 

 

 

 

 

Ecco perché si suggerisce questo snack nei momenti in cui ci si sente più affamati, tra un pasto e l'altro, o quando si avverte un calo di forze e stanchezza: "sono un ottimo spuntino per ricaricarsi di energia e ricche di micronutrienti come il magnesio, che aiuta a ridurre la stanchezza e il senso di affaticamento; hanno un'alta densità nutrizionale ma sono a basso contenuto di zuccheri, sono prive di colesterolo e ricche di vitamine E, calcio, potassio".

Ad oggi sono circa 160 gli studi pubblicati nel mondo relativi ai benefici delle mandorle, che spaziano dalla salute cardiovascolare al controllo del peso alla longevità; dalla salute cognitiva e il benessere psicofisico alla bellezza. In particolare, per quanto riguarda il cuore e l'apparato circolatorio, l'acido linoleico contenuto nelle mandorle contribuisce al mantenimento di normali livelli di colesterolo. "Le ricerche hanno infatti dimostrato che le mandorle possono ridurre i grassi nel sangue, incluso il colesterolo totale e il colesterolo cattivo LDL", ha chiarito ancora la dott.ssa Morelli.

"Le evidenze scientifiche e il profilo nutrizionale delle mandorle ci dicono che sono un complemento smart ad ogni dieta per la salute del cuore". Se mangiate come spuntino "aiutato a tenere sotto controllo l'appetito, con un conseguente minor apporto calorico a pranzo e a cena". Infine, le più recenti aree di ricerca sulle mandorle riguardano la bellezza: "grazie all'alto contenuto di zinco, niacina e riboflavina, contribuiscono anche al mantenimento della pelle, mentre il rame aiuta al mantenimento dei capelli".

***

mercatino grottaferrata ilmamilioMarco Staffiero (nome spirituale Ardas Sadhana Singh) è insegnante certificato di Kundalini Yoga, il suo diploma è riconosciuto a livello internazionale dal KRI (Kundalini Research Institute) e dall’IKYTA (International Kundalini Yoga Teacher Associations) e a livello nazionale dalla UISP – Area Discipline Orientali. Ha seguito il corso di formazione insegnanti con Guru Shabad De Santis, il primo insegnante di Kundalini Yoga in Italia, presso il centro Yogi Bhajan Akhara, a Roma. Attualmente insegna a Frascati, Grottaferrata, Ariccia, e Roma. Inoltre, ha conseguito la certificazione per l’insegnamento Yoga ai bambini, con l’insegnante Gurudass Kaur, cofondatrice del primo centro di Kundalini Yoga a Barcellona e fondatrice di un programma di Yoga per bambini chiamato “Chilplay Yoga, The Yoga of Fun”. E’ laureato in Scienze Politiche - Relazioni Internazionali e dal 2009 è iscritto all’ordine dei giornalisti del Lazio. Approfondisce come giornalista e studioso diverse tematiche, che riguardano le discipline olistiche, le medicine alternative, la sana alimentazione e il benessere psico-fisico.

Collabora on line con “Il Giornale dello Yoga“ e "Yoga Magazine". Con il quotidiano “L’Osservatore d’Italia” e con “Il Format info” si occupa di malattie ambientali, elettrosmog e salute. Inoltre, è responsabile della rubrica Benessere e Salute del quotidiano on line “ilmamilio.it”. Attraverso la conoscenza di tematiche legate alla Geobiologia, collabora con la Bioriposo, dove effettua misurazioni (con degli strumenti tecnici brevettati) dei nodi di Hartmann, di onde elettromagnetiche ecc., dando vita a conferenze sull'argomento in vari centri olistici e non solo.

scuolePie locandina 190314 ilmamilio

 

Info e contatti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.     Tel. 3398054726   www.yogacastelliromani.it