I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

La Comunità Laudato Si’ Castel Gandolfo - Genzano aderisce al progetto “Adotta un sentiero”

GENZANO (attualità) - Una nuova opportunità per la crescita dei valori dell'ecologia

ilmamilio.it

Nuovo impegno per il bene comune per la Comunità Laudato Si’ Castel Gandolfo – Genzano, che opera per la promozione dei valori dell’ecologia integrale che legano indissolubilmente l’uomo alla natura nella valorizzazione del territorio dei Castelli Romani,

La Comunità, aderendo al progetto "Adotta un sentiero" dell'Ente Parco, ha ricevuto il tratto del sentiero 511 (Castel Gandolfo – Palazzolo) per vigilare sulle condizioni del percorso comunicando a cadenze mensili al Parco le eventuali criticità riscontrate.

Un nuovo fronte a servizio della collettività per la Comunità Laudato Si’, dunque, che presto promuoverà proposte informative e formative qualificate sul sentiero, riguardanti il valore che il bosco assume per la totalità dell’ecosistema.

consorzio ro.ma

In questi giorni, precisamente venerdì 22 Marzo, è avvenuto il primo sopralluogo: la situazione è risultata abbastanza positiva lungo tutto il tragitto, il tratto è piuttosto frequentato e ciò ha permesso anche di comunicare, a chi abitualmente percorre il sentiero, la natura del progetto ai fini di una sensibilizzazione orientata ad una cittadinanza attiva e responsabile.

La presenza di rifiuti plastici e non solo, prontamente rimossi e smaltiti tramite raccolta differenziata, è purtroppo corredata da materiale ingombrante che richiederà interventi più importanti da effettuare il prima possibile.

La Comunità, segnalando e riportando mensilmente il report al Parco dei Castelli Romani sullo stato del sentiero 511, desidera con questo progetto coinvolgere chiunque voglia collaborare per promuovere una relazione armoniosa con i nostri boschi, con il loro carico di bellezza e di ricchezza, ristabilendo quell’unità rispettosa con la natura intesa come tutto indivisibile, dinamico, le cui parti sono essenzialmente interconnesse e nella quale è sempre possibile riscoprire la dimensione più profonda della realtà.

petra fiera 2019