I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Il Presidente cinese Xi Jinping a Roma: la sicurezza passa anche per i cieli dei Castelli romani

FRASCATI (attualità) - Da ieri un elicottero sorvola in nostro territorio con continuità. E i radiogoniometri potrebbero essere in funzione come già accaduto nel 2015 e 2016

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

L'arrivo, ieri, del Presidente della Repubblica popolare cinese, Xi Jinping e di sua moglie Peng Liyuan a Roma ha fatto scattare un imponente apparato di sicurezza nella Capitale e nei territori limitrofi.

Oggi il numero uno del Paese più grande del mondo sarà in visita al Quirinale da Mattarella.

Come già accaduto in altre occasioni di particolare attenzione sul piano della sicurezza, anche i Castelli romani (in particolari quelli del versante tuscolano) hanno... fatto la loro parte.

consorzio ro.ma

A segnalare l'innalzamento del livello di sorveglianza è stato un elicottero che per ore ha sorvolato il quadrante meridionale della provincia di Roma, stazionando a lungo proprio sopra il nostro comprensorio, ben udibile e visibile dalla popolazione.

Era già accaduto, ad esempio, 3 anni fa col Giubileo della Misericordia o in occasione della via Crucis del Papa.

Come proprio il ministero dello Sviluppo economico ebbe a dichiarare nel dicembre 2015, i Castelli romani per la loro posizione rivestono un importante punto di controllo e di gestione della Capitale (LEGGI Giubileo: anche da Rocca di Papa si vigila sulla sicurezza della Capitale. Come in Guerra fredda). Uno dei "radiogoniometri" utili al sistema di comunicazione tra forze di sicurezza era stato in quella occasione - e presumibilmente anche oggi - posizionato a Rocca di Papa (LEGGI La sicurezza di Roma anche dal cielo dei Castelli).

petra fiera 2019

A tal proposito, vale ancora una volta ricordare che proprio Rocca di Papa ospitò per decenni nelle viscere di Monte Cavo uno dei centri di comando e controllo più importanti del Mediterraneo. Un luogo unico - quello dove operò il Cosma - dove per anni lavorarono a braccetto militari della nostra Aeronautica e della Nato, condividendo i bunker e la vita tra gallerie e sale di controllo (VEDI le foto del bunker).

Oggi, come noto, il bunker - già non più operativo dalla fine del 2011 - nel giugno 2015 ha chiuso definitivamente le proprie gallerie.

In quelle gallerie - come abbiamo avuto modo di scrivere ormai proprio 4 anni fa - c’è una fetta di storia patria e mondiale importante, qualcosa che meriterebbe di finire sui libri di storia.

scuolePie locandina 190314 ilmamilio

mercatino grottaferrata ilmamilio